mercoledì, Settembre 22, 2021

L’EDA supporta il programma PESCO “European Patrol Corvette”

-

Il comitato direttivo dell’European Defence Agency (EDA) ha recentemente approvato il lancio di uno specifico progetto che contribuirà all’attuazione di un progetto di cooperazione strutturata permanente (PESCO) volto a sviluppare una European Patrol Corvette (EPC). L’Italia, che guida un gruppo di quattro Paesi partecipanti alla PESCO coinvolti nella CPE (insieme a Francia, Spagna e Grecia), aveva chiesto il sostegno dell’Agenzia per portare avanti questo ambizioso progetto.

1
immagine NAVIRIS

Quale parte del terzo lotto di progetti PESCO approvati a novembre 2019, il progetto mira a progettare e sviluppare una nuova classe di navi militari, denominata “European Patrol Corvette” (EPC), che ospiterà diversi sistemi e carichi utili in grado di svolgere un gran numero di compiti e missioni in modo modulare e flessibile. La CPE fornirà preziose capacità nei settori della consapevolezza della situazione marittima, della superiorità superficiale e della proiezione di potenza. Gli Stati membri partecipanti mirano a produrre il loro primo prototipo di corvetta nel 2026-2027.

La CPE è considerata una piattaforma comune, una base condivisa, che può essere personalizzata in base alle esigenze degli Stati membri partecipanti in base alle loro esigenze e specifiche nazionali. Il dislocamento complessivo dovrebbe non essere superiore a 3.000 tonnellate, il che consentirà alla nave di operare da porti minori (pescaggio inferiore a 5,5 metri). La lunghezza della nave, da munire di motori diesel e/o elettrici, non deve superare i 110 metri.

La nave si baserà su un’architettura “plug-and-play” aperta che faciliterà la versatilità di risposta nel quadro delle operazioni PSDC dell’UE e fornirà una capacità di reazione rapida, applicabile a un’ampia gamma di scenari.

Compiti EDA

Il nuovo progetto dell’Agenzia sosterrà l’attuazione del progetto EPC PESCO attraverso lo sviluppo e l’adozione di un Common Staff Target (CST), Common Staff Requirements (CSR) e un Business Case (BC). L’obiettivo di questi documenti, che sono un passo indispensabile per una fase successiva del progetto EPC PESCO, è quello di modellare la parte centrale comune e identificare specifiche e requisiti compatibili con il concetto di modularità della nave militare.

L’Agenzia sosterrà inoltre l’organo di governance del progetto CPE. Con la sua esperienza nella gestione dei progetti e nell’armonizzazione dei requisiti di capacità, l’EDA sarà in grado di fornire un’assistenza preziosa in questi settori. L’industria non partecipa direttamente a questo progetto EDA, ma può essere consultata, se ritenuto necessario dagli Stati membri contribuenti.

Il progetto della European Patrol Corvette è finalizzato allo sviluppo di una nuova Classe di navi militari al fine di svolgere, con un approccio flessibile, un gran numero di compiti e missioni finalizzati alla Sicurezza Interna e alla protezione delle acque europee. Più in dettaglio, la CPE effettuerà operazioni di sicurezza marittima e di polizia d’alto mare, svolgendo un ruolo chiave nella conservazione della libertà di navigazione (FoN) e nella lotta contro il terrorismo e il traffico illegale in mare. La CPE sarà caratterizzata da un approccio polivalente e modulare per progettazione che consentirà anche di svolgere missioni a duplice uso, come attività antinquinamento, operazioni di assistenza umanitaria e interventi a sostegno delle popolazioni in caso di calamità naturali. Questo è quanto dichiarato dal Gen. Giovanni Iannucci, il responsabile italiano del programma.

Fonte European Defence Agency

Ultime notizie

La Flotta Russa del Mar Nero ha in corso le manovre navali che impegnano circa venti navi da combattimento...
Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato a Raytheon un addendum del valore di circa 140 milioni...
Boeing continuerà a supportare il sistema di guida e navigazione del missile balistico intercontinentale Minuteman III (ICBM) in dotazione...
Israel Aerospace Industries (IAI) sta integrando sistemi offensivi e difensivi, per migliorare le capacità delle corvette classe "Sa'ar 6"...

Da leggere

Leonardo offre l’M346 FA alla Polonia

Secondo quanto riportato da Janes, Leonardo offrirà alla Polonia...

L’USS Wyoming lancia due missili Trident II D5LE

La Marina degli Stati Uniti ha lanciato con successo...