fbpx

Leonardo e SEGREDIFESA firmano il contratto di acquisto del secondo C-27J Spartan per la Slovenia

Leonardo e la Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità, del Segretariato Generale della Difesa / Direzione Nazionale degli Armamenti (SEGREDIFESA), hanno firmato il Contratto di Acquisizione per la fornitura al Ministero della Difesa Sloveno di un secondo velivolo C-27J Spartan e relativi servizi logistico-addestrativi.

Il contratto segue l’Accordo Governo-Governo Italia-Slovenia (G2G) firmato il 17 novembre 2021 e finalizzato a rafforzare la collaborazione bilaterale tra i due Paesi.

Dario Marfè, Commercial, CSS&T & Proprietary Programs Business della Divisione Velivoli di Leonardo, ha dichiarato: “Impiegato nei contesti geografici, ambientali e operativi più sfidanti, il C-27J Spartan di Leonardo è un velivolo in grado di svolgere diverse tipologie di missioni in ambito di difesa e di protezione civile. La vasta esperienza operativa accumulata presso varie Forze Aeree nel mondo lo rende il velivolo ideale per missioni di trasporto militare, aviolancio di paracadutisti e materiali, supporto tattico nell’ “ultimo miglio” alle forze di terra, operazioni dei corpi speciali, assistenza umanitaria/aero-medica e supporto alle popolazioni colpite da disastri ambientali”.

Il C-27J Spartan Next Generation è equipaggiato con una nuova avionica dotata di un glass cockpit con 5 schermi multifunzione a colori, un radar e avanzati sistemi di comunicazione. L’architettura di sistema assicura l’interoperabilità con altri velivoli da trasporto ed è facilmente integrabile con sistemi di rifornimento in volo, di autoprotezione, di comunicazione sicura e protezione balistica per operare in ambienti ad alto livello di minaccia, trasportando materiali, veicoli leggeri e personale, ovunque siano necessari.

Grazie ai molteplici kit e sistemi di missione roll-on/roll-off facilmente installabili e trasportabili, il C-27J può essere rapidamente trasformato nella configurazione necessaria per lo svolgimento della missione operativa.

La nuova configurazione Fire Fighter, anch’essa precedentemente acquisita nell’ambito degli accordi intergovernativi italo-sloveni, è dotata del sistema pallettizzato antincendio di seconda generazione MAFFS II (Modular Airborne Fire Fighting System) della United Aeronautical Corporation, leader mondiale di avanzati sistemi di applicazioni aeree antincendio.

Fonte Leonardo/Press Office Media Hub

Articolo precedente

Semoventi di artiglieria MArG da 155/39 mm indiani alla Armenia

Prossimo articolo

Trasferiti alla Serbia gli elicotteri MI-35P di Cipro

Ultime notizie