fbpx

Leonardo ed il Segretariato Generale della Difesa/Direzione Nazionale degli Armamenti firmano il Contratto per esercitare opzioni per ulteriori elicotteri AW169M LUH destinati all’Austria

Leonardo ed il Segretariato Generale della Difesa/Direzione Nazionale degli Armamenti
hanno firmato ieri il contratto di acquisizione di ulteriori 18 elicotteri AW169M LUH (Light Uitlity Helicopter) destinati al Ministero della Difesa Austriaco.

Il Contratto, del valore di 304 milioni di euro, è stato firmato nell’ambito dell’emendamento all’accordo Government-to-Government (G2G) Italia-Austria firmato nel dicembre 2022 attraverso cui l’Austria esercita le opzioni per l’acquisizione di questi ulteriori elicotteri,
riconfermando in questo modo la propria fiducia nei confronti della piattaforma selezionata.

Quest’ultimo contratto porta a 36 il numero complessivo di AW169M LUH per il Ministero della Difesa Austriaco.

Il primo elicottero è stato consegnato, in linea con gli obblighi contrattuali, lo scorso mese di dicembre durante una cerimonia ufficiale, dando inizio a una nuova era per la difesa nazionale austriaca e per la capacità di gestione delle emergenze del Paese.

Inoltre, l’evento ha significato un importante traguardo anche per Leonardo, che ha potuto celebrare la prima consegna sul mercato export della variante AW169M, nell’ambito di un programma G2G.

Gli equipaggi austriaci hanno già iniziato a usurfruire dell’addestramento iniziale, fornito
presso la Training Academy di Leonardo a Sesto Calende (Italia), e beneficieranno anche delle capacità di addestramento dell’Esercito Italiano, in qualità di operatore dell’AW169M LUH.

Le consegne di tutti gli elicotteri destinati all’Austria saranno completate entro il 2028.

L’iniziativa G2G Italia-Austria è volta a rafforzare la collaborazione bilaterale tra i due Paesi ed a stabilire una partnership strategica in campo elicotteristico. L’Austria guarda all’Italia e all’AW169M LUH per il proprio piano di ammodernamento e per la sostituzione della flotta degli elicotteri Alouette III, in servizio fin dagli anni Sesssanta del passato secolo.

L’AW169M LUH, grazie alle sue straordinarie prestazioni e alle capacità uniche e di ultima generazione, nonché ai servizi di supporto e addestramento completi e specifici per le missioni multiruolo, è la soluzione tecnologicamente più avanzata ed efficace per soddisfare i rigorosi requisiti dell’operatore.

Gli AW169M LUH saranno in grado di svolgere un’ampia gamma di missioni a supporto delle esigenze della difesa austriaca e della comunità nazionale come trasporto truppe nonché combattimento, protezione civile, risposta alle grandi emergenze, antincendio, soccorso in montagna e soccorso sanitario.

L’AW169M è la variante militare dell’elicottero bimotore di ultima generazione AW169, progettato secondo i più recenti requisiti FAR/JAR/EASA e gli standard degli operatori militari, di pubblica sicurezza e governativi.

La macchina è caratterizzata da eccezionali livelli di potenza, agilità e manovrabilità, che forniscono straordinarie doti di controllabilità in un’ampia gamma di condizioni operative, anche in presenza di elevate temperature ed in quota.

L’esclusivo design dell’impianto propulsivo permette di alimentare tutti i principali sistemi a rotori fermi (modalità APU – Auxiliary Power Unit) ottimizzando i tempi di risposta e il tasso di disponibilità operativa.

La flotta globale di AW169, con oltre 150 unità consegnate ad operatori in quasi 30 Paesi, ha registrato oltre 135.000 ore di volo in tutti i tipi di operazioni e condizioni.

Tra ordini e opzioni, sono oltre 320 gli elicotteri AW169 richiesti in tutto il mondo, molti dei quali da operatori militari, forze dell’ordine e operatori di servizi di pubblica utilità per svolgere una vasta serie di missioni tra cui utility, sorveglianza, operazioni speciali,
pattugliamento marittimo, ricognizione terrestre, addestramento, salvataggio e compiti antincendio.

In Italia l’introduzione dell’AW169M tra Forze Armate e operatori di pubblica sicurezza, in sostituzione di diversi modelli in servizio ormai da tempo, permette anche di avvantaggiarsi di sinergie di tipo logistico, operativo, tecnico, certificativo e addestrativo in vista della progressiva crescita della flotta di AW169 dei vari operatori governativi nel Paese.

Questo aspetto rafforza la possibilità di effettuare operazioni congiunte efficaci e sicure con altri utilizzatori di questo moderno modello di elicottero e rappresenta un importante salto di qualità in termini di sicurezza nazionale, capacità di risposta alle emergenze e di costo/efficacia per la gestione dell’intero ciclo di vita del prodotto per i prossimi decenni.

Fonte e foto Leonardo Press Office-Media Hub

Articolo precedente

La Svezia si prepara a trasferire alla Ucraina semoventi di artiglieria Archer e veicoli da combattimento CV90

Prossimo articolo

Potenziamento delle capacità operative degli MQ-9 dei Paesi Bassi

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie