martedì, Luglio 27, 2021

Leonardo nel primo trimestre 2021 migliora i ricavi e vende l’M346

-

Il Consiglio di Amministrazione di Leonardo ha esaminato e approvato alla unanimità i risultati del primo trimestre 2021.


I risultati del primo trimestre del 2021 risultano in linea con le previsioni di ripresa del percorso di crescita e aumento di redditività formulate in sede di bilancio integrato al 31 dicembre 2020, evidenziando un marcato miglioramento della performance industriale del Gruppo, che nel primo trimestre del 2020 era stata particolarmente condizionata dall’insorgere dell’emergenza COVID-19,
progressivamente stabilizzatasi nel corso dei mesi successivi anche a seguito delle iniziative messe in campo per garantire la piena operatività del business.

Elicotteri

L’andamento del primo trimestre del 2021 evidenzia, rispetto al primo trimestre del 2020, una crescita dei Ricavi ed un miglioramento della redditività, pur in un contesto ancora caratterizzato dalla pandemia. Il volume degli ordini risulta inferiore rispetto al periodo a confronto per effetto dell’acquisizione, nel periodo a confronto, del contratto IMOS (Integrated Merlin Operational Support) per il Ministero della Difesa del Regno Unito.

Inizia il passaggio degli istruttori sul TH-73A di Leonardo


Ordini: In diminuzione per effetto dell’acquisizione, nel primo trimestre del 2020, del citato ordine IMOS. Tra gli ordini finalizzati nei primi 3 mesi del 2021 si segnala la registrazione del secondo ordine di 36 elicotteri TH-73A (AW119) per la US Navy.
Ricavi: In crescita per il ramp-up delle attività su programmi militari/governativi quali NH90 per il Qatar e TH-73A per la US Navy.
EBITA: In aumento per effetto dei maggiori volumi di ricavi e della migliore efficienza industriale, che nel primo trimestre del 2020 era stata condizionata dall’insorgere dell’emergenza COVID-19.

Elettronica per la Difesa e Sicurezza

Il primo trimestre del 2021 è caratterizzato da un’ottima performance commerciale, volumi di ricavi e redditività in aumento in tutte le aree di business della componente europea e in Leonardo DRS, che conferma il trend di crescita nonostante l’effetto sfavorevole del cambio USD/€.

OCCAR awards to Fincantieri the first phase of the U212 NFS submarines  programme - EDR Magazine

Ordini: In significativo aumento rispetto al primo trimestre del 2020. Tra le principali acquisizioni che hanno caratterizzato l’ottima performance commerciale dell’Elettronica Europa si evidenziano la fornitura di equipaggiamenti per due sottomarini U212 Near Future Submarines (NFS) che entreranno a far parte della flotta della Marina Militare Italiana a partire dal 2027 e, nell’ambito del più ampio programma Quadriga, l’ordine relativo alla fornitura di radar e dei sistemi di protezione aerea che equipaggeranno i 38 velivoli Typhoon destinati a sostituire quelli della Tranche 1 attualmente in dotazione al Ministero della Difesa tedesco. Inoltre, in ambito Cyber, si segnala l’ordine relativo alla Fase 4 del programma Sicote incentrato su soluzioni innovative per il supporto alle attività istituzionali dell’Arma dei Carabinieri e dello Stato Maggiore della Difesa.


Per Leonardo DRS si segnalano gli ulteriori ordini per la produzione dei sistemi informatici di nuova generazione, denominati Mounted Family of Computer Systems (MFoCS) per i comandi di missione dell’Esercito statunitense e l’ordine IM-SHORAD per fornitura iniziale di un Mission Equipment Package, da integrare sui veicoli pesanti di tipo Striker e che consentirà di neutralizzare le minacce aeree a bassa quota incluso quelli a controllo remoto (droni).


Ricavi: In sensibile crescita rispetto al primo trimestre del 2020 sia nella componente europea del business che in Leonardo DRS, nonostante l’impatto negativo del tasso di cambio USD / €.
EBITA: In aumento per effetto dei maggiori volumi e della migliore redditività rispetto a quanto registrato nel primo trimestre del 2020 che aveva risentito, con particolare riferimento alla componente europea, dei primi effetti derivanti dall’applicazione delle misure di contenimento del contagio da COVID-19. Il risultato di DRS è in linea con le previsioni di miglioramento della redditività atteso nell’anno.

Aeronautica

Il primo trimestre del 2021 evidenzia un miglioramento della redditività pur in presenza di una performance della componente civile ancora pesantemente condizionata dagli effetti della pandemia, con i previsti volumi di produzione in sensibile calo nelle Aerostrutture e ulteriori rallentamenti nella ripresa delle consegne da parte del GIE-AT.

Velivoli
Dal punto di vista produttivo per i programmi militari della Divisone Velivoli sono state consegnate a Lockheed Martin n. 12 ali per il programma F-35 (n. 9 ali consegnate a marzo 2020)


Ordini: la Divisione ha registrato ordini superiori allo stesso periodo del 2020 grazie alla finalizzazione di un importante ordine export per velivoli M-346

L'M-346 tra Portogallo, Austria e Uruguay


Ricavi: maggiori volumi di produzione della Divisione, in particolare sulla linea dei trainers M-346
EBITA: l’effetto dei maggiori volumi e la migliore efficienza industriale rispetto al primo trimestre del 2020 hanno determinato un marcato incremento della redditività

Aerostrutture
Dal punto di vista produttivo per la Divisione Aerostrutture sono state consegnate n. 10 sezioni di fusoliera e n. 6 stabilizzatori per il programma B787 (nel 2020 consegnate n. 36 fusoliere e n. 23 stabilizzatori) e n. 3 consegne di fusoliere per il programma ATR (n. 9 nel primo trimestre dello scorso anno)
Ordini: la Divisione ha risentito delle minori richieste dal consorzio GIE per il programma ATR (nessun ordine nel periodo a fronte di n.14 ordini nel primo trimestre del 2020) e dal cliente Airbus (A220 e A321)
Ricavi: flessione della Divisione, che risente della riduzione dei rate produttivi sui programmi B787 e ATR
EBITA: la prevista riduzione dei volumi di attività e la conseguente insaturazione dei siti produttivi hanno determinato un risultato in netto calo rispetto al primo trimestre del 2020
GIE-ATR
EBITA: il consorzio registra un risultato superiore a quello registrato nel primo trimestre del 2020, grazie alle azioni di contenimento dei costi a fronte del perdurare della situazione di crisi del settore (nessuna consegna effettuata così come nel primo trimestre 2020).

Spazio

Il primo trimestre del 2021 evidenzia un incremento del risultato rispetto stesso periodo dello scorso anno per effetto dei maggiori volumi di produzione e della migliore redditività nel segmento manifatturiero, la cui performance nel primo trimestre del 2020 era stata condizionata anche dai primi effetti del COVID-19; il segmento dei servizi satellitari conferma il buon andamento dello scorso anno e registra risultati sostanzialmente in linea con il primo trimestre del 2020.

Operazioni industriali

-Acquisizione di GEM Elettronica. Il 27 gennaio Leonardo ha firmato un contratto con GEMInvestment S.r.l. e due azionisti di minoranza per acquisire il 30% di GEM Elettronica S.r.l. (“GEM”). L’azienda è attiva nel campo della sensoristica a corto e medio raggio, radar di
navigazione e sorveglianza costiera, altamente complementare ai prodotti del Gruppo. Leonardo, attraverso un meccanismo call / put, avrà inoltre il diritto di diventare azionista di maggioranza (dal 65% al 100%) entro 3-6 anni. Il closing dell’operazione è avvenuto in data 14 aprile 2021
Acquisizione di Dispositivi Protezione Individuale (DPI). Nel mese di febbraio Leonardo, attraverso la controllata Larimart, ha acquisito una quota pari a circa il 63% di DPI, azienda specializzata nella progettazione, produzione e commercializzazione di dispositivi di protezione individuale ed ambientale. Grazie all’operazione sono state potenziate le attività di Leonardo nel settore delle tecnologie finalizzate alla protezione individuale e di infrastrutture fondamentali, rafforzando la presenza di Leonardo nello sviluppo di prodotti e soluzioni per il mercato della sicurezza, emergenza e Difesa
Accordo di collaborazione con CAE. In data 29 marzo 2021 Leonardo e CAE hanno avviato una società, denominata “Leonardo CAE Advanced Jet Training”, allo scopo di fornire supporto alle attività della International Flight Training School (IFTS) dal supporto tecnico logistico ai velivoli M-346 ai sistemi di simulazione di terra (Ground Based Training System) fino alla gestione operativa delle infrastrutture IFTS.

In data 24 marzo 2021 Leonardo US Holding, Inc. ha rinviato l’offerta pubblica iniziale (“IPO”) di azioni di Leonardo DRS in quanto, nonostante l’interesse degli investitori nel corso del roadshow all’interno della fascia di prezzo definita, le avverse condizioni di mercato non hanno consentito un’adeguata valutazione di Leonardo DRS. Leonardo DRS continua ad essere una parte fondamentale del portafoglio di business di Leonardo e un’IPO verrà valutata nuovamente quando le condizioni di mercato saranno favorevoli e sarà possibile ottenere un’IPO di successo con una valutazione appropriata di questo business strategico.

Operazioni finanziarie

Nel corso del primo trimestre 2021 non è stata perfezionata sul mercato dei capitali alcuna nuovaoperazione. Tuttavia nel mese di gennaio 2021 Leonardo ha provveduto:
-all’utilizzo per € 200 mil del finanziamento sottoscritto nel mese di dicembre 2020 con Banca Europea degli Investimenti (BEI), finalizzato a sostenere taluni progetti di investimento previsti nel piano industriale del Gruppo;
-alla cancellazione anticipata, richiesta a fine dicembre 2020, del residuo importo di circa € 250 mil del Term Loan sottoscritto nel mese di maggio 2020 con un pool di banche internazionali in occasione dell’emergenza COVID;
-al rimborso della parte residua (€ 739 mil) dell’emissione obbligazionaria di gennaio 2015 per originari € 950 mil, giunta alla sua naturale scadenza.

Successivamente alla chiusura del periodo, in data 24 aprile, Leonardo ha stipulato un accordo con Square Lux Holding II S.à r.l per l’acquisizione di una quota del 25,1% di HENSOLDT AG (“HENSOLDT”) al prezzo di ca. € 606 mil (€ 23 per azione). HENSOLDT è la società leader in Germania nel campo dei sensori per applicazioni in ambito difesa e sicurezza, con un portafoglio in continua espansione nella cyber security, gestione dei dati e robotica. A seguito della finalizzazione dell’operazione, Leonardo diventerà il maggior azionista di HENSOLDT insieme a Kreditanstalt für Wiederaufbau (KfW), partecipata all’80% dalla Repubblica Federale Tedesca. KfW ha concordato
l’acquisizione di una partecipazione del 25,1% in HENSOLDT a marzo 2021.
La finalizzazione dell’operazione, attesa nella seconda metà del 2021, è soggetta alle condizioni abituali, incluse le autorizzazioni normative in Germania e in un numero selezionato di Paesi.

Fonte comunicato Leonardo Company https://www.leonardocompany.com/documents/20142/14213330/ComLDO_1Q+2021+Results_06_05_2021_ITA.pdf?t=1620316706188

Ultime notizie

La Guardia Costiera del Vietnam ha ricevuto il CSB 8021, il secondo cutter classe Hamilton ceduto dal Governo degli...
BAE Systems ha ricevuto un contratto da 117 milioni di dollari dalla Lockheed Martin per produrre sensori di ricerca...
Saab ha consegnato a Boeing, capofila del programma T-7A Red Hawk, la seconda sezione posteriore del aereo, fin qui...
Hensoldt, fornitore di soluzioni di sensori, fornirà nuovi radar alle Forze Armate tedesche per modernizzare la sorveglianza dello spazio...

Da leggere

Primo volo per l’AW101 per la Marina polacca

Leonardo ha completato con successo il battesimo del volo...

La Bell riapre la produzione degli UH-1Y per un cliente internazionale

La Bell Textron ha riaperto la linea di produzione...