fbpx

Leonardo partecipa ad Atene al DEFEA 2023

Leonardo partecipa, ad Atene dal 9 all’11 maggio, a DEFEA, fiera internazionale della Difesa nel cuore del Mediterraneo.
Per la sua centralità, il Mare Nostrum è particolarmente esposto a una serie di minacce multi-dominio: è, infatti, il crocevia di circa il 20% del traffico marittimo mondiale, del 25% dei servizi di linea su container, del 30% dei flussi di petrolio mondiali e del 65% del flusso energetico verso l’Europa.
Diventa perciò essenziale proteggere questa risorsa, che rappresenta un motore di ricchezza, occupazione e innovazione.

Leonardo, quale campione high-tech nella Difesa e Sicurezza, è in grado di offrire soluzioni complete e multi-dominio di safety e di security, per aiutare a garantire il progresso e il benessere dell’area mediterranea. Al centro della partecipazione a DEFEA, l’azienda presenta le sue capacità che consentono una proiezione in tutti i domini operativi, inclusi lo Spazio e la cyber security.

A partire dalla famiglia di radar multi-funzione Kronos, con oltre 40 esemplari in servizio in tutto il mondo – compresi Europa, Medio Oriente, Asia Pacifico e Sud America – che, nelle varianti sia terrestri sia navali in versione fissa e mobile, consente di eseguire più funzioni contemporaneamente, utilizzando lo stesso sensore per svolgere diverse missioni operative: dalla sorveglianza, al tracciamento, alla designazione di bersagli aerei. Il più recente della famiglia, il Kronos Grand Mobile High Power, è stato scelto per il poligono NATO basato sull’isola di Creta: sarà consegnato nel 2024 e fungerà da sistema integrato di difesa aerea e missilistica, garantendo alla Hellenic Air Force e agli alleati livelli elevati di sicurezza aerea durante le fasi di addestramento e il collaudo di altri sistemi.

Presente al Salone anche un elicottero AW139 della Guardia Costiera italiana. L’AW139, il programma elicotteristico multiruolo di maggior successo a livello internazionale fin dalla sua certificazione nel 2004, si è affermato come punto di riferimento per compiti di ricerca e soccorso con operatori militari e governativi in diversi paesi nel mondo e, in particolare, nell’area del Mediterraneo. Le caratteristiche di elevata potenza e velocità, ampio spazio e modularità della cabina, elevata customizzazione negli equipaggiamenti, avionica allo stato dell’arte, alti standard certificativi e di sicurezza, un moderno approccio alla manutenzione e all’addestramento si sono rivelate fondamentali nelle missioni di soccorso in contesti ambientali sfidanti come quello marittimo e in ogni condizione meteo.

Altro esempio dell’eccellenza delle piattaforme di Leonardo è rappresentato dal velivolo M-346 Master per l’addestramento avanzato dei piloti di caccia di ultima generazione. L’M-346, di recente selezionato dalla Grecia nell’ambito di un accordo governativo con Israele, ha volato per la prima volta con i contrassegni dell’aeronautica militare ellenica all’inizio di aprile ed è in procinto di raggiungere la base aerea di Kalamata, sede del 120th Air Training Wing.

La capacità di Leonardo di garantire la sicurezza e venire incontro alle esigenze dei propri clienti non si basa soltanto su un adeguato vantaggio tecnologico ma anche su un modello di sistema, in grado di allineare le soluzioni dell’azienda con le priorità dei propri partner. Questo forte approccio alla partnership è alla base della proposta per il programma delle corvette della Marina Ellenica dove, se scelto, Leonardo svolgerà il ruolo di integratore di sistemi per il Combat Management System (CMS) della corvetta e i principali sensori navali, sistemi e artiglieria. Se il team di cui Leonardo è parte avrà successo, i partner si sono impegnati a sostenere lo sviluppo dell’industria marittima greca, costruendo una solida base di competenze avanzate nel paese. La società ha già siglato una serie di collaborazioni con potenziali fornitori greci, gettando le basi per relazioni commerciali a lungo termine all’interno dell’ecosistema industriale nazionale greco.

In campo navale Leonardo può attingere a oltre 60 anni di esperienza come partner strategico di molte Marine internazionali. I suoi sistemi sono a bordo di oltre 1.000 unità in tutto il mondo e, in molti casi, costituiscono oltre il 40% dei componenti di una nave. Leonardo è attualmente una delle poche aziende con un’offerta completa per la sicurezza dei mari, che include Combat Management Systems (CMS), artiglieria navale, siluri e sistemi missilistici (attraverso MBDA, partecipata al 25%) oltre a sensori, sistemi di comunicazione e di missione e a velivoli ad ala fissa e rotante, con equipaggio a bordo o pilotati da remoto, concepiti appositamente per impieghi navali.

Fonte e foto @Leonardo/Press Office-Media Hub

Articolo precedente

Volo inaugurale del primo C295 destinato all’India

Prossimo articolo

Autocarri AROCS e ZETROS per la Lituania

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie