sabato, Dicembre 4, 2021

Leonidas high power microwave a bordo degli Stryker 8×8

-

General Dynamics Land Systems ha annunciato di aver stipulato un accordo di team strategico con Epirus, Inc., una società tecnologica ad alta crescita che sviluppa sistemi energetici diretti.

GDLS ed Epirus collaboreranno per integrare il sistema energetico diretto Leonidas e la più ampia tecnologia a microonde ad alta potenza (High Power Microwave) sul veicolo da combattimento Stryker 8×8 del US Army e su altri veicoli da combattimento terrestri con equipaggio ed autonomi, per migliorare le capacità mobili di difesa aerea a corto raggio (SHORAD).

Infatti, oltre gli aggiornamenti per la piattaforma Stryker, GDLS sta anche sviluppando una classe di veicoli da combattimento robotici che presentano un’architettura modulare per massimizzare la scalabilità e supportare le future esigenze di missione.

L’integrazione del Leonidas con lo Stryker consente una soluzione controelettronica e controsciami di uav/loitering munitions senza precedenti, completamente mobile, e dimostra l’interfaccia API (Application Programming Interface) flessibile del sistema e la capacità di integrarsi con i sistemi terrestri, aerei e marittimi esistenti per il funzionamento in tutti i domini. L’architettura aperta del sistema API consente la massima interoperabilità per soddisfare le esigenze di missione dei clienti.

Leonidas è l’unica arma ad energia diretta con una comprovata capacità di contrastare i droni ed eseguire attacchi di precisione a distanza.

Il prodotto di punta di Epirus, il Leonidas, costituisce un’arma tattica contro-UAS a microonde di nuova generazione; è basato su un amplificatore o generatore a stato solido al nitruro di gallio. Epirus ha scelto il nitruro di gallio (GaN) per la sua capacità di operare ad alte tensioni con basse temperature, alta densità di potenza, per ridurre le dimensioni (S), il peso (W) e la potenza (P) dei suoi prodotti.

Il sistema messo a punto da Epirus è molto compatto ed è integrabile su tutta una serie di piattaforme che ne esalta la mobilità e rapidità di messa in batteria con tempi ridottissimi per la completa operatività.

Grazie al “beamforming”, una particolare tecnologia che consente di “direzionare” e concentrare il segnale, Leonidas è in grado di attuare un fascio molto preciso di microonde nell’ordine delle migliaia al secondo, dimostrando eccellenti capacità nell’abbattimento dei droni, avendo ingaggiato ed abbattuto ben 66 su 66 droni nei test ai cui è stato sottoposto, comprovando la sua capacità di poter contrastare la singola minaccia o lo “sciame” di droni/loitering munitions sempre più diffusi sui campi di battaglia.

Fonte General Dynamics Land Systems

Immagini Epyrus

Ultime notizie

Le Forze Armate Serbe acquisteranno nuovi sistemi di difesa aerea Pantsir-S2 di fabbricazione russa. Questo è quanto annunciato dal Ministro...
La Defense Logistics Agency (DLA) ha stipulato un'opzione contrattuale da 316 milioni di dollari per i moduli GPS (M-Code...
Alla presenza del Ministro della Difesa di Ankara, Hulusi Akar, il cannone 76/62 prodotto dall'azienda turca MKE ha effettuato...
Forsvarsmateriell o Norwegian Defence Materiel Agency ha siglato con la compagnia privata statunitense Draken International un contratto per la cessione...

Da leggere

Un mese di novembre particolarmente intenso per la portaerei Cavour

Ormeggiando in porto a Taranto lo scorso 25 novembre,...

Extra budget di 6,75 miliardi di dollari per la Difesa Giapponese

Il Giappone ha deciso di stanziare 6,75 miliardi di...