fbpx

L’esilarante biathlon dei carri armati in Russia tra problemi tecnici, incidenti e squalifiche [Video]

La 9^ Edizione del Biathlon World Championship è ufficialmente iniziata e ventidue nazioni provenienti da Europa, Asia, Africa e America Latina si stanno sfidando in Russia per determinare in base ad una serie di prove chi ha il miglior mix tra carro armato ed addestramento dell’equipaggio.

Questi “giochi” sono trasmessi in diretta con tanto di commento in inglese ma non sempre le cose sono andate come previsto ed anche la reazione del pubblico sugli spalti lo dimostra.

Ossezia del Sud

Durante le prove di tiro il T-72B3 dell’Ossezia del Sud ha avuto qualche problema tecnico con la torretta che continuava a girare puntando sia il carro armato dello Zimbabwe sia le tribune con spettatori ed autorità.

Una volta accertato il problema, l’equipaggio osseto è andato a prendere il T-72 di scorta ed ha caricato nuovamente a bordo le munizioni.

L’Ossezia del Sud è stata squalificata poiché non è riuscita a sparare un singolo colpo con due due carri armati

Un problema tecnico non specificato ha però impedito anche al secondo carro armato osseto di sparare e così l’equipaggio è stato squalificato dalla prova.

Zimbabwe

Lo Zimbabwe si è presentato alla 9^ Edizione del Biathlon World Championship a bordo di un T-72 che apparentemente non è in uso allo Zimbabwe National Army quindi penso si possano capire i problemi che hanno avuto nella guida del mezzo.

Durante un passaggio nella fossa il guidatore ha tenuto leggermente troppo a sinistra il pesante T-72 lasciando tutta la “gonna” di sinistra contro il muro di cemento.

A completare il quadro, l’equipaggio dello Zimbabwe si è anche perso durante il giro uscendo dal tracciato ed imboccando una stradina secondaria.

Il T-72 dello Zimbabwe ha impiegato quasi una ora per completare il percorso non riuscendo a colpire nessun bersaglio.

Sudan

Anche il Sudan ha avuto qualche problema nella fossa ma questa volta il muro di cemento è stato colpito frontalmente e per tutto il resto del giro il T-72 del Sudan ha proceduto con estrema lentezza.

Similarmente a quanto accaduto allo Zimbabwe anche l’equipaggio del Sudan ha sbagliato strada ma ha continuato imperterrito nella sua scampagnata in mezzo ai prati.

Solamente l’intervento l’intervento di un equipaggio russo ha riportato il T-72 all’interno del tracciato di competizione.

Type 96 vs T-72

Il video del Type 96 cinese letteralmente sverniciato dal T-72BM3 russo ha fatto il giro dei social provocando non poca ilarità tra gli utenti del web.

Ad onore del vero bisogna sottolineare che osservando il filmato completo è evidente che il carro cinese Type 96 aveva appena ultimato di sparare e stava accelerando mentre il T-72 russo era al suo secondo giro lanciato ad oltre 70 km/h.

Normale quindi quella differenza di velocità, certamente la regia russa ha scelto le inquadrature migliori.

Venezuela

Il Venezuela ha avuto qualche problema con tempi di caricamento e funzionamento delle mitragliatrici.

Entrambi gli equipaggi (Venezuela 1 e Venezuela 2) si sono classificati ultimi dietro da Uzbekistan, Kazakistan e Vietnam ma il secondo team ha migliorato la performance del primo di quasi cinque minuti.

Nella prova individuale Venezuela 2 ha sparato quattro ma solo uno di essi era valido: il primo è stato sparato oltre il limite dei 20 secondi, il secondo è andato a segno, il terzo è andato fuori bersaglio ed il quarto è andato a segno ma contro il bersaglio sbagliato.

Al termine della prova, uscendo in retromarcia dalla postazione di tiro, hanno pericolosamente sfiorato l’incidente con il T-72 kazako lanciato a quasi 60 km/h.

Il team 2 non è riuscito a colpire i bersagli né con la mitragliatrice coassiale né con l’NSV da 12,7 mm.

L’equipaggio 1 ha invece mancato tutti e sei i colpi sparati con particolare rammarico da parte del Colonnello.

Iran

L’Iran non ha combinato grosse cose se non il tentativo di abbattere uno degli idranti posti lungo il percorso finendo fuori dal tracciato.

Armenia

L’Armenia ha tentato di ribaltarsi con il carro armato ad una curva del tracciato proprio dove nel 2015 un altro T-72 si era ribaltato.

Il carro è stato trainato da un carro soccorso ed l’equipaggio armeno è riuscito a completare il percorso facendo uso del secondo carro armato.

Video ottenuti da CNW (@ConflictsW)

Articolo precedente

Altri elicotteri da combattimento e da trasporto statunitensi alla Repubblica Ceca

Prossimo articolo

La US Navy potenzia l’addestramento per i piloti degli CH-53K con simulatori aggiuntivi

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie