fbpx

L’Exército Brasileiro avvia la costituzione della della prima Compagnia Anticarro Meccanizzata

Lo Stato Maggiore dell’Exército Brasileiro, con ordinanza 1.294-EME/C Ex del 3 aprile 2024, ha approvato le linee guida per l’avvio del progetto per la realizzazione della 1° Compagnia Anticarro Meccanizzata (1° Cia AC Mec), con sede nella città di Pirassununga (SP) subordinata all’11a Brigata di Fanteria Meccanizzata (11a Bda Inf Mec), la cd.“Brigada Anhanguera”.

L’obiettivo principale di questa nuova unità sarà quello di creare le condizioni per l’incorporazione dei nuovi sistemi d’arma missilistici anticarro Spike LR2, della società Rafael Advanced Defense Systems , adottati dall’Exército (ma non ancora consegnati a causa di problemi relativi al conflitto israeliano), od il futuro MSS 1.2 AC, del SIATT, che è nella fase finale del processo di approvazione ed adozione, con l’obiettivo di migliorare la capacità di deterrenza della Forza Terrestre.

L’organizzazione prevista per il 1° Cia AC Mec sarà composta da una subunità di comando (SU Cmdo), un plotone di comando e supporto (Pel C Ap) e quattro plotoni missilistici anticarro (Pel Msl AC), che disporranno di quattro lanciatori ciascuno, utilizzando mezzi corazzati veicoli multitasking (VBMT) 4X4 Guaicurus e/o veicoli da trasporto non specializzato (VTNE) 4X4 ¾ ton Agrale AM21.

Inizialmente sarà utilizzata l’attuale dottrina di impiego, che si basa sul Manuale di campagna – Sottounità anticarro (EB70-MC-10.334); tuttavia, data la natura sperimentale del manuale, potrebbero essere proposte modifiche nell’organizzazione e nell’allocazione del materiale in via di distribuzione.

Il Centro di Istruzione Corazzato (CIBld) avrà il compito di promuovere stage di qualificazione delle frazioni Pel Msl AC, utilizzando simulatori distribuiti dal Programma Strategico dell’Esercito delle Forze Corazzate (Prg EE F Bld).

Fonte Tecnologia & Defesa

Foto @Exército Brasileiro

Articolo precedente

Il missile ipersonico Mako di Lockheed Martin e CoAspire

Prossimo articolo

I prodotti a marchio “Esercito 1659” e Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare al Vinitaly

Ultime notizie