fbpx

L’F-35 opera insieme ai B-52, l’esercitazione in Norvegia

Per due giorni, le forze aeree e di terra norvegesi hanno partecipato a un addestramento congiunto con B-52 americani. La formazione congiunta fa parte della “Bomber Task Force” e offre alle forze armate l’opportunità di sviluppare ulteriormente e rafforzare un approccio comune alla deterrenza e alla sicurezza per la regione.  

I bombardieri americani B-52 si sono esercitati in vari scenari di minaccia avanzata insieme ai caccia norvegesi F-35, dove l’intenzione era quella di eliminare bersagli nemici a terra. 

I Joint Terminal Attack Controller hanno fornito dati sugli obiettivi agli aerei norvegesi e stranieri. Da Gompen a Sørreisa, il personale di controllo e di allerta ha seguito l’attività.

Tali scenari simulati di minaccia sviluppano ulteriormente la capacità degli Alleati di operare insieme.

“Mentre continuiamo a integrare nuove tecnologie oltre i confini nazionali, dobbiamo assicurarci di avere la flessibilità di operare insieme in qualsiasi dominio, in qualsiasi momento”, ha affermato il generale Jeff Harrigian, capo delle forze aeree statunitensi in Europa, Air Forces Africa.  

Joint Terminal Attack Controller coordina le operazioni con un F-35 (Fonte: Forsvaret)

Insieme al Capo dell’Aeronautica Militare, il Maggiore Generale Rolf Folland, negli ultimi anni gli Stati Uniti e la Norvegia hanno sviluppato sempre più arene di addestramento con alleati. La Bomber Task Force è una delle esercitazione oltre, tra le altre cose, all’Arctic Challenge Exercise e alla prossima grande esercitazione Cold Response 2022.  

“Questi impegni ci consentono di sviluppare ulteriormente concetti insieme e di darci una formazione preziosa. Abbiamo continuamente aggiunto sempre più momenti e capacità di addestramento, il che ci rende in una posizione ancora migliore per risolvere gli incarichi insieme in modo rapido ed efficiente” ha affermato Rolf Folland, capo dell’aeronautica. 

Quattro bombardieri statunitensi dalla base dell’aeronautica di Minot, ND, sono arrivati ​​​​alla Royal Air Force, a Fairford, nel Regno Unito, il 10 febbraio. Come parte della formazione congiunta, una squadra norvegese è andata nel Regno Unito per pianificare la formazione congiunta norvegese. Tutta la preparazione è una parte altrettanto importante della formazione, così come la valutazione dopo il completamento. L’addestramento congiunto è ben preparato e pianificato sia dal Quartier Generale operativo delle Forze Armate, che dall’Aeronautica, dagli Stati Uniti e dall’Esercito.  

Fonte: Forsvaret

Articolo precedente

Supporto per gli E-3 AWACS dell’USAF e della NATO

Prossimo articolo

L’USMC ordina altri 33 Amphibious Combat Vehicles a BAE Systems ed Iveco Defence Vehicles

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie