fbpx

“Lightning Shield” per gli F-35 Adir israeliani e gli F-35 italiani

In Israele è iniziata l’esercitazione binazionale “Lightning Shield” che vede impegnati gli F-35 Adir dell’Israeli Air Force e gli F-35 dell’Aeronautica Militare Italiana.

Dalla base aerea di Nevatim si alzeranno in volo gli Adir israeliani degli squadroni “Lions of the South” (116), “Golden Eagle” (140) e “Nachshon” (122) con quattro F-35 dell’AMI.

L’esercitazione serve a migliorare la cooperazione tra le due Aeronautiche ed a gestire al meglio le piattaforme Adir e Joint Strike Fighter, ampliandone le capacità operative nonché i possibili scenari operativi.

Tra Israele ed Italia da almeno due decenni è in atto una cooperazione militare, tecnologica e spaziale ad altissimo livello con le rispettive Forze Armate che progressivamente hanno acquistato sistemi d’arma e materiali sempre più sofisticatu messi a punto dalle industrie dei due Paesi.

Per quanto riguarda IAF ed AMI, entrambe le Forze Armate impiegano gli M346, gli F-35 (anche se gli Adir sono velivoli personalizzati per le esigenze peculiari israeliani), velivoli G550 CAEW e C-130J. Prossimamente, un ulteriore punto di contatto sarà rappresentato dai velivoli per rifornimento in volo e trasporto strategico a lungo raggio Boeing KC-46 Pegasus.

Foto Israeli Air Force

Articolo precedente

IAI, 200 milioni di dollari per Special Mission Aircraft ad un Paese europeo

Prossimo articolo

In Sicilia doppio intervento di soccorso per un elicottero dell’Aeronautica Militare alla Riserva Naturale dello Zingaro

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

IAI, 200 milioni di dollari per Special Mission Aircraft ad un Paese europeo

Prossimo articolo

In Sicilia doppio intervento di soccorso per un elicottero dell’Aeronautica Militare alla Riserva Naturale dello Zingaro

Ultime notizie