fbpx

L’India acquista sistemi d’arma per 8,52 miliardi di dollari

Una riunione del Defense Acquisition Council (DAC) ha concesso l’accettazione della necessità (AoN) per l’acquisizione di sistemi d’arma per un importo di oltre Rs 70.500 crore (pari a 8,52 miliardi di dollari). Delle proposte totali, quelle della Marina Indiana costituiscono più di Rs 56.000 crore e comprendono in gran parte missili supersonici da crociera BrahMos, sistemi Shakti Electronic Warfare (EW), Utility Helicopters-Maritime ecc.

Mentre questo ulteriore approvvigionamento del sistema missilistico BrahMos in 200 esemplari migliorerà le capacità di attacco marittimo e le operazioni di guerra anti-superficie, l’aggiunta di 60 elicotteri di utilità Dhruv moltiplicherà la prontezza operativa della Marina Indiana nel dominio delle operazioni di ricerca e salvataggio, evacuazione delle vittime, assistenza umanitaria in caso di calamità Soccorso (HADR) ecc. Allo stesso modo, i sistemi Shakti EW equipaggeranno e modernizzeranno le navi in prima linea per contrastare qualsiasi operazione da parte degli avversari.

La conformità di AoN per i motori diesel marini a media velocità nella categoria Make-I è un passo significativo in quanto, per la prima volta, l’India si sta avventurando nello sviluppo e nella produzione di tali motori a livello locale per raggiungere l’autosufficienza e sfruttare le capacità delle industrie verso l’obiettivo di “Aatmanirbhar Bharat”. Per stare al passo con le tecnologie emergenti e contrastare gli avversari sul fronte occidentale e settentrionale, il governo ha avvertito la necessità delle nuove armi e della loro integrazione con le piattaforme di lancio. Per raggiungere gli stessi obiettivi, il DAC ha concesso l’approvazione alla proposta dell’Indian Air Force per Long Range Stand-Off Weapon (LRSOW) che sarà progettata, sviluppata e integrata internamente sui velivoli SU-30 MKI.

Per la modernizzazione dell’artiglieria, oltre al Dhanush Gun System e al K-9 Vajra-T Gun System in corso, il DAC ha riconosciuta l’AoN per l’acquisizione di ATAGS (Advanced Towed Artillery Gun System) calibro 155 mm/52 che saranno acquistati in 307 esemplari insieme a veicoli ad alta mobilità (HMV) e trattori per artiglieria (GTV) per l’Esercito Indiano. 

Sempre il DAC ha inoltre accordato AoN per l’approvvigionamento di elicotteri leggeri avanzati (ALH) MK-III da Hindustan Aeronautics Limited (HAL) per la Guardia Costiera Indiana. L’elicottero sarà acquistato in 9 esemplari è sarà in grado di trasportare una serie di sensori di sorveglianza che miglioreranno le capacità di sorveglianza. Fornirà inoltre capacità notturne complete e capacità IFR (Instrument Flight Rules) per le operazioni della Guardia Costiera Indiana.

Includendo le proposte odierne, l’AoN totale concesso per l’acquisizione di sistemi d’arma nell’anno finanziario 2022-23 è superiore a Rs 2,71 lakh crore (pari a quasi 40 miliardi di dollari), di cui il 99% dell’approvvigionamento proverrà dalle industrie indiane. Tale quantitativo di appalti nazionali stimolerà le industrie indiane verso il raggiungimento dell’obiettivo di “Aatmanirbhar Bharat” (l’autosufficienza nazionale).

Fonte Ministero della Difesa Indiano

Foto @Indian Navy

Articolo precedente

La Polonia trasferisce i MiG-29 alla Ucraina

Prossimo articolo

Gli NH90 del Qatar hanno raggiunto il traguardo delle mille ore di volo

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie