mercoledì, Febbraio 1, 2023

L’Iran aumenta il raggio d’azione del sistema missilistico da difesa aerea Bavar-373 

In occasione di una cerimonia presso un’accademia militare di Teheran, il comandante della forza di difesa aerea dell’Esercito Iraniano, Generale di Brigata, Alireza Sabahifard, ha annunciato un importante sviluppo del sistema missilistico da difesa aerea Bavar-373.

Infatti, il Generale Sabahifard ha dichiarato che è stata provata una nuova versione del missile Bavar-373 con portata aumentata a 300 km rispetto ai 200 km della prima versione.

Lo stesso comandante della difesa aerea dell’Esercito Iraniano ha indicato in migliaia di chilometri la portata del radar di sorveglianza (evidentemente impianti fissi OTH).

Il Bavar-373 è un sistema di difesa antiaereo ed antimissile il cui radar di controllo del fuoco phased array a lungo raggio Me’raj-4, a detta delle fonti iraniane, è in grado di rilevare fino a 100 bersagli contemporaneamente, tracciarne 60 ed ingaggiare i 6 considerati più pericolosi.

Tale sistema è di recente immissione in servizio, considerato che è stato svelato solo nel 2019 ed è in servizio con le forze terrestri e la Marina iraniana che lo imbarca sulle navi di superficie con i VLS.

Il Bavar-737 è un sistema di difesa aerea ed antimissile multistrato che può impiegare tre diversi tipi di missile per ingaggiare bersagli aerei e missili che volano a quote e portate diverse.

Fonte e foto Tasmin News Agency

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI