venerdì, Settembre 17, 2021

Lo standard F3-R del Rafale dichiarato operativo

-

Lo scorso 8 marzo i Capi di Stato Maggiore dell’Armèe de l’Air et de l’Espace e della Marine Nationale hanno firmato la messa in servizio operativa dello standard F3-R dei caccia bombardieri multiruolo Dassault Rafale.

L’ultimo standard F3R integrato nel Rafale, sviluppato nel 2018, offre una vasta gamma di miglioramenti e nuove capacità a questo caccia di punta. Lo sviluppo più significativo consentito dallo standard F3-R è legato alla sicurezza e alla protezione dell’aeromobile e del suo equipaggio con l’Automatic Ground Collision Avoidance System (AGCAS), una prima volta per l’Aeronautica Francese. Dal 2012 il Rafale è il primo aereo da combattimento in Europa, dotato di un radar di scansione elettronica attivo. Con questi miglioramenti, lo standard F3-R consente una maggiore superiorità dell’aria, un attacco in profondità per tutte le condizioni atmosferiche, il supporto per le truppe di terra o l’elaborazione di obiettivi di opportunità. Grazie all’ASMP-a, svolge anche missioni di deterrenza e ricognizione nucleare operando con il supporto del rifornitore A330 MRTT Phoenix.

La messa in servizio operativa (MSO) dello standard F3-R è la fase finale del programma che formalizza l’apertura di tutte le funzionalità previste. Tra questi, i più recenti sistemi abilitati ad essere impiegati dal Rafale sono il missile aria-aria a lungo raggio (BVR) MBDA Meteor, la bomba a guida laser GBU-16 da 454/500 kg nonché l’AASM sempre a guida laser per colpire obiettivi in movimento e il pod Talios o Targeting Long-range Identification Optronic System.

Il missile Meteor è la componente “a lungo raggio” del telaio del missile aria-aria. Rafforza la capacità aria-aria del Rafale nelle missioni convenzionali e nucleari di difesa aerea e d’assalto. L’impiego del Meteor oltre la linea della visuale, combinato con l’Active Electronically Scanned Array” (AESA) RBE2 radar, consentito dallo standard F3-R porta un notevole vantaggio in termini operativi, rafforzando significativamente la capacità di guadagnare rapidamente la superiorità aerea. Inoltre, il Meteor è complementare al missile MICA in termini di raggio d’azione e capacità di manovra per il combattimento nonché per l’autodifesa. La munizione guidata laser GBU-16, d’altra parte, completa le capacità aria-terra del Rafale offrendo maggiori capacità.

Infine, il Talios (Targeting Long-range Identification Optronic System), attualmente implementato nelle operazioni, si concentra sulla ricerca, identificazione, tracciamento e designazione di obiettivi di terra per armamenti aria-terra guidati dal laser e raccolta di informazioni. Insieme al pod Damocles, formerà il telaio dei pod designatori laser dei caccia bombardieri Mirage 2000D e Rafale. È caratterizzato da una qualità dei sensori che consente un alto livello di interpretazione dell’immagine, pur rimanendo a distanza di sicurezza dagli obiettivi previsti.

Anche il sistema di protezione elettronica SPECTRA – internal Electronic Warfare suite, è stato migliorato, aggiornandolo alle nuove minacce.

L’intero schema di capacità del programma può ora essere utilizzato in una situazione operativa e saranno quindi apportate modifiche per rimanere sempre all’avanguardia nella tecnologia moderna. E’ previsto lo sviluppo ed il lancio del nuovo standard F4 a partire dal 2023.

Fonte ed immagine Armèe de l’Air et de l’Espace

Ultime notizie

Il Ministro della Difesa della Repubblica Ceca, Lubomír Metnar, ha annunciato l'approvazione della richiesta per l'acquisto di 52 semoventi...
Il programma Unmanned Carrier Aviation (PMA-268) della Marina ha completato il suo primo rifornimento aereo di un aereo F-35C...
Leonardo e Northrop Grumman annunciano la loro intenzione di perseguire congiuntamente opportunità nel settore dei sistemi aerei senza equipaggio...
A distanza di poche ore la penisola coreana tornata agli onori delle cronache per nuovi lanci da parte di...

Da leggere

Il RPAS MALE EuroDrone per l’Italia

E’ approdato in Parlamento, alla Commissione Difesa della Camera...

Leonardo e Northrop Grumman per lo sviluppo di droni “elicottero” RWUAS

Leonardo e Northrop Grumman annunciano la loro intenzione di...