fbpx

L’US Army vuole accelerare lo sviluppo del Directed Energy Maneuver Short Range Air Defense o DE M-SHORAD

L’Army Rapid Capabilities and Critical Technologies Office (RCCTO) la scorsa settimana ha comunicato di voler emettere una richiesta di proposta per l’allestimento di prototipi indirizzata Kord Technologies, relativa il Directed Energy Maneuver Short Range Air Defense o DE M-SHORAD.

In precedenza, l’US Army, al termine di una procedura comparativa culminata con test eseguiti lo scorso mese di luglio a Fort Still in Oklahoma, aveva selezionato la proposta di Kord Technologies e di Raytheon che avrebbero dovuto fornire tre sistemi laser da 50 kilowatt da installare su altrettanti Stryker 8×8.

Tali sistemi laser o ad alta energia (HEL) costituiranno i sistemi mobili di difesa a corto raggio delle forze mobili dell’US Army per ingaggiare velivoli ed elicotteri manned od unmanned (tipicamente UAV ed UAS), missili, razzi, colpi di artiglieria e di mortaio in arrivo (in funzione C-RAM).

Il piano dell’US Army prevede di schierare un primo plotone di quattro DE M-SHORAD di pre serie entro la fine del 2022 per iniziare l’addestramento del personale e fornire una capacità iniziale operativa del nuovo sistema da schierare sul terreno in caso di necessità.

Peraltro, il RCCTO dell’US Army vuole accelerare e sviluppare ulteriormente il programma e richiede a Kord Technologies lo sviluppo di otto prototipi di DE M-SHORAD migliorati, allestiti sulla base dei risultati ottenuti nel corso delle prove eseguite finora.

Questi nuovi prototipi dovranno essere alleggeriti e migliorati nella manutenibilità rispetto al sistema che è stato impiegato nelle prove di luglio.

Pertanto, Kord Technologies allestirà quattro prototipi di DE M-SHORAD migliorati con consegna prevista nel 2023 e gli altri quattro prototipi saranno consegnati nel 2024.

Foto US Army

Articolo precedente

Raytheon Missiles & Defense selezionata per sviluppare il primo missile anti-missile ipersonico

Prossimo articolo

Missili CAMM per la Polonia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie