Lockheed Martin produrrà 129 F-35 Lightning II Lotto 15

0
105
Two U.S. Air Force F-16 Fighting Falcons assigned to the 31st Fighter Wing return from offensive counter air training with two Italian air force F-35 Lightning II assigned to the 32° Stormo during an Agile Combat Employment (ACE) exercise at Amendola Air Base, Italy, Feb. 17, 2021. Training with joint and combined allies and partners during ACE events increases the 31st FW lethality and enhances interoperability, allowing our forces to counter military aggression and coercion by sharing responsibility for common defense. (U.S. Air Force photo by Senior Airman Ericka A. Woolever)

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato un addendum che non potrà superare i 7,6 miliardi di dollari ad un contratto precedentemente assegnato per la produzione dei caccia bombardieri Joint Strike Fighter F-35.

In particolare, sulla base di questa modifica contrattuale, Lockheed Martin procederà ad allestire 129 F-35 del lotto 15 di produzione, di cui 49 F-35A per l’USAF, 15 F-35C per l’US Navy, 10 F-35C e 3 F-35B per l’USMC nonché 32 F-35A e 4 F-35B per Paesi partecipanti al programma JSF e 6 F-35A per clienti FMS.

Oltre gli aerei in questione, Lockheed Martin assicurerà 69 spedizioni di hardware tecnico.

I lavori di questa commessa saranno eseguiti a Fort Worth, in Texas (57%), ad El Segundo, in California (14 %), a Warton, nel Regno Unito (9%), a Cameri, in Italia (4%), ad Orlando, in Florida (4%), a Nashua, nel New Hampshire (3%), a Baltimora, in Maryland (3%), a San Diego, in California (2%), a Nagoya, in Giappone (2%) ed in varie località al di fuori degli Stati Uniti continentali (2%), con una previsione di completamento entro il mese di ottobre del 2024.

Il Naval Air Systems Command di Patuxent River nel Maryland è la stazione appaltante di riferimento.

Foto U.S. Air Force/Senior Airman Ericka A. Woolever

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui