fbpx

Lockheed Martin svilupperà il Variable Aperture Digital Radar

L’U.S. Air Force Advanced Range Threat System Variant 3 (ARTS-V3) program office ha assegnato a Lockheed Martin un contratto iniziale del valore di 276 milioni di dollari, che include opzioni di produzione, per sviluppare e produrre il radar digitale ad apertura variabile (sistema VADR). 

Il VADR sfrutterà sia i radar in banda X che quelli in banda C per addestrare gli equipaggi per gli scontri contro minacce avversarie avanzate.

Il sistema VADR è un sensore definito dal software che può essere riprogrammato per emulare diversi sistemi avversari ed eventi di addestramento. Sarà costruito utilizzando il Distributed Digital Active Electronically Scanned Array (AESA), sfruttando la comunanza con altri radar chiave nel portafoglio Lockheed Martin.

Lockheed Martin collaborerà con la società no-profit di ricerca e sviluppo per la difesa, SRC, Inc., valorizzando l’esperienza radar che abbraccia più di sessant’anni. Questa collaborazione è un elemento critico nello sviluppo del sistema VADR. I lavori saranno eseguiti a Syracuse, a Clearwater ed Owego. L’ufficio del programma governativo si trova presso la base UASF di Hill nello Utah.

Fonte ed immagine @Lockheed Martin

Articolo precedente

Due nuovi biposto Rafale destinati all’Armée de l’Air et de l’Espace

Prossimo articolo

Aggiornamenti per i Reaper MQ-9A Block 5 dei Paesi Bassi

Latest from Blog

Ultime notizie