fbpx

Loitering munitions per Francia ed Ucraina

In occasione della recente visita alla sede di Delair, società attiva nel settore dei droni, il Ministro delle Forze Armate francesi, Sébastien Lecornu, ha annunciato che l’iniziativa per dotare la Difesa francese delle prime loitering munitions di fabbricazione nazionale è entrata ora in una fase cruciale. Inoltre, il Ministro ha concluso affermando che tali sistemi saranno forniti anche all’Ucraina a titolo di aiuti militari.

Infatti, secondo il Ministro Lecornu i soldati francesi ed ucraini riceveranno fino a 2.000 di queste munizioni; in precedenza il Presidente Emanuel Macron aveva dichiarato che presto le Forze Armate francesi avrebbero ricevuti 1.900 esemplari di tali sistemi d’arma come parte di un programma di emergenza.

Attualmente la Difesa francese lavora al progetto Colibri teso a sviluppare una munizione da crociera in grado di attaccare bersagli ad una distanza di almeno 5 km e con un’autonomia di volo di 30 minuti. Due consorzi sono stati selezionati, Delair/Nexter e Novadem/MBDA, che hanno tempi ristrettissimi per presentare le loro proposte in merito.

Le munizioni saranno essenzialmente armi a corto raggio ed il loro costo unitario dovrebbe essere mantenuto al di sotto della soglia dei 20.000 euro. Questo investimento riflette la fiducia del Governo di Parigi nell’innovazione locale e promette di aumentare il potenziale dell’industria in questo settore.

La Difesa francese prevede che consegna delle 2.000 munizioni sia eseguita dal consorzio vincitore nel 2024-2025; intanto, Delair con Nexter hanno ottenuto un contratto per fornire alla Ucraina 100 sistemi. Non vi sono informazioni precise sul tipo di drone utilizzato, ma gli indizi portano a pensare che si tratti di un derivato del UAS UX11 modificato per essere in grado di trasportare armamenti. A tal fine le prove con carichi pratici saranno svolte a breve e le consegne dovrebbero iniziare nel corso della prossima estate. L’UAS UX11 è già in uso presso le Forze Armate di Kiev come aiuto militare fornito dalla Francia.

Per la Difesa francese questo programma accelerato sottolinea l’impegno del comparto militare ed industriale a rispondere in tempi brevissimi alle esigenze emerse dai campi di battaglia ucraini per dotare le Forze Armate di Parigi, ed al contempo sostenere lo sforzo bellico di Kiev, di moderni sistemi tecnicamente avanzati numericamente disponibili in grandi quantità.

Foto @Delair

Articolo precedente

Consegnata alle Fiji la RFNS Puamau

Prossimo articolo

I sottomarini AUKUS australiani potranno attraccare a Singapore

Latest from Blog

Ultime notizie