L’Olanda ritira due sottomarini per tenere gli altri due battelli in servizio fino al 2035

0
171
081029-N-7668G-018 NORFOLK, Va. (Oct. 29, 2008) The Dutch submarine HNLMS Walrus (SSK S802) and the Los Angeles-class attack submarine USS Tucson (SSN 770) share a pier at Naval Station Norfolk. U.S. and Dutch naval forces participated in TACDEVEX 08-08 in the Cape Cod operation areas. During the eight-day exercise, a number of torpedoes were employed to evaluate U.S. tactics and weapons against a modern SSK in a challenging environment. (U. S. Navy photo by Mass Communication Specialist 2nd Class Xander Gamble/Released)

La Reale Marina olandese ritirerà dal servizio attivo due dei quattro sottomarini classe Walrus attualmente in servizio, al fine di ottenere i pezzi di ricambio per tenere in vita gli altri due battelli fino al 2035 circa.

L’idea di sostituire l’unica classe di sottomarini in servizio presso la Reale Marina olandese prevedeva di introdurre i nuovi battelli nel 2025 ma l’accordo politico in Parlamento non si è mai trovato.

Infatti, una fazione del Parlamento si è detta favorevole all’acquisto di sottomarini con caratteristiche simili alla classe Walrus, mentre l’altra punta su battelli più piccoli come quelli svedesi o tedeschi.

Due battelli della classe Walrus durante una esercitazione in Inghilterra (Foto: Ministero della Difesa olandese)

Nel 2019 il Ministero della Difesa olandese aveva ricevuto le offerte di Damen e Saab Group (basato sull’A26), Naval Group (classe Barracuda) e ThyssenKrupp Marine Systems (Type 212CD) mentre quella di Navantia relativa ad un battello del tipo S-80 non è stata accettata.

I battelli della classe Walrus sono lunghi 67,73 metri ed hanno un dislocamento in immersione di 2.650 tonnellate.

L’unità capoclasse, HNLMS Walrus, è stata impostata nel 1979 ed è stata varata due volte: la prima ad ottobre 1985 ed una seconda volta a settembre 1989. Il doppio varo avvenne poiché ad agosto 1986 un grosso incendio, durato quasi cinque ore, distrusse completamente alcuni compartimenti tra cui il centro di comando. Pertanto, fu necessario ricostruire il battello che è’ entrato in servizio nel 1992.

Il sottomarino Walrus a sinistra ed il sottomarino Zeeleeuw a destra il giorno del varo del Walrus il 28 ottobre 1985 (Foto: Archivi Nazionali olandesi)

Il secondo sottomarino, lo Zeeleeuw, è invece stato varato nel 1987 ed è entrato in servizio nel 1990.

Senza considerare altri ritardi ed aumenti dei costi tali che lo scandalo è arrivato in Parlamento in quello che in Olanda è noto come “Affare Walrus”.

I sottomarini sono stati aggiornati nel 2007 con diversi interventi su armamento e struttura e nel 2013.

Gli ultimi due battelli varati, Dolfijn e Bruinvis, dovranno quindi arrivare al 2035 circa quando avranno rispettivamente 35 e 33 anni.

Immagine di copertina: The Dutch submarine HNLMS Walrus (SSK S802) and the Los Angeles-class attack submarine USS Tucson (SSN 770) share a pier at Naval Station Norfolk. U.S. and Dutch naval forces participated in TACDEVEX 08-08 in the Cape Cod operation areas. During the eight-day exercise, a number of torpedoes were employed to evaluate U.S. tactics and weapons against a modern SSK in a challenging environment.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui