fbpx

L’US Army chiede oltre 360 milioni di dollari per un’esercitazione su larga scala in Asia

Preoccupato dalla rapida ascesa militare della Cina, l’US Army preme affinché il Pentagono approvi una richiesta di 364 milioni di dollari per condurre un’esercitazione complessa, la Defender Pacific, a livello di divisione nell’area Indo-Pacifico da svolgere nell’anno fiscale 2021.

La Cina è percipita sempre più dagli Stati Uniti come un concorrente strategico a lungo termine.

Al momento nell’area l’US Army dispiega 85.000 uomini in modo permanente di stanza e conduce esercitazioni con alleati e partner.

Peraltro, nel 2021 l’US Army vuole testare un rapido dispiegamento dagli Stati Uniti continentali all’area del Pacifico di un contingente di livello divisionale. I fondi richiesti comprendono le spese di trasporto, manutenzione, svolgimento dell’esercitazione, supporto e sostegno.

Articolo precedente

I reparti ordine pubblico ed antiterrorismo italiani: Arma dei Carabinieri

Prossimo articolo

L’USAF punta a ritirare circa 100 tra velivoli e droni per finanziare l’acquisto di nuovi velivoli

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie