L’US Army schiera i Bradley M2A4

0
259

Il “Battaglione Hound”, 3° Battaglione, 67° Reggimento Corazzato, 2° Brigata Corazzata Combat Team, 3° Divisione di Fanteria, è la prima unità ad aver completato la manutenzione a livello di campo e l’addestramento sui nuovi sistemi sul modernizzato M2A4 Bradley Fighting Veichle.

Lo stesso Battaglione ha ricevuto il premio per essere la prima unità equipaggiata dell’Esercito dal Program Executive Office Ground Combat Systems il 22 aprile a Fort Stewart. 

L’Esercito ha consegnato i primi M2A4 BFV alla “Spartan Brigade”, 2nd ABCT, 3rd ID, lo scorso 1° febbraio.

U.S. Army photo by Sgt. Trenton Lowery

Lo sforzo quasi decennale per aggiornare il BFV è culminato nella prima unità, 3rd Bn., 67th AR, 2nd ABCT, 3rd ID, equipaggiata ed addestrata sulla variante M2A4, aggiornata con maggiore mobilità e capacità di generazione di energia. I miglioramenti includono la modernizzazione dell’alimentazione per riguadagnare prestazioni di velocità ed una maggiore potenza nella torretta, consentendo alla piattaforma di poter ricevere anche le tecnologie future.

In attesa della sostituzione con la piattaforma del veicolo da combattimento con equipaggio opzionale o OMFV, lo M2A4 Bradley Fighting Vehicle ha migliorato la mobilità e la generazione di energia, integrando al contempo nuove tecnologie.

L’Esercito prevede di lanciare cinque set di Brigate. La prima unità equipaggiata, 3rd, 67th AR, riceverà 21 BFV M2A4. L’Esercito sta pianificando e coordinando la consegna di oltre 700 BFV M2A4 entro il 2029. Il costo medio di un BFV M2A4 è di 4,35 milioni di dollari.

Poiché l’Esercito ha migliorato la sopravvivenza sulle versioni precedenti del Bradley, la mobilità del IFV era stata influenzata negativamente a causa del peso extra aggiunto. I progettisti non potevano integrare funzionalità aggiuntive perché non c’era più potenza. Ora, la nuova versione del Bradley Fighting Vehicle può tenere il passo con i requisiti di accelerazione del carro armato M1A2 Abrams SEPv3.

U.S. Army photo by Pfc. Duke Edwards, 50th Public Affairs Detachment)

Gli aggiornamenti hanno comportato un piano olistico per produrre, consegnare, trasferire e addestrare unità per far funzionare e mantenere l’M2A4 BFV per la loro missione di combattimento.

L’US Army prevede di continuare a fornire alle Brigate da combattimenti la variante A4 fino alla produzione del nuovo OMFV, che alla fine sostituirà il Bradley.

La maggiore letalità che l’M2A4 BFV modernizzato è dovuta all”aumento della produzione e distribuzione di energia che permette di migliorare notevolmente la capacità delle aggiunte elettroniche attuali e future. 

L’aggiunta del visore indipendente del comandante rispetto la precedente variante del Bradley aumenta notevolmente la consapevolezza della situazione esterna all’interno del veicolo da combattimento della fanteria.

La Spartan Brigade è sulla buona strada per diventare la più moderna squadra di combattimento della brigata dell’US Army entro questo autunno.

Fonte Defense Visual Information Distribution Service (DVIDS)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui