fbpx
The Seawolf-class attack submarine USS Connecticut is underway in the Pacific Ocean. Ships from the U.S. Navy and Japan Maritime Self-Defense Force are participating in Annual Exercise, a bilateral exercise designed to enhance the capabilities of both naval forces.

L’US Navy azzera il comando dell’USS Connecticut dopo la collisione contro la “montagna”sottomarina

L’U.S Navy ha rimosso dal comando del sottomarino a propulsione nucleare USS Connecticut il Commanding Officer (CO), l’Executive Officer (XO) ed il Chief of the Boat (COB).

La decisione è stata presa dal Vice Admiral Karl Thomas, Comandante della Settima Flotta, a seguito delle risultanze dell’investigazione sull’incidente accorso all’USS Connecticut mentre navigava nelle acque del Mar Cinese Meridionale.

Il CO Cmdr. Cameron Aljilani, l’XO Lt. Cmdr. Patrick Cashin ed il COB Cory Rodgers sono stati rimossi a causa della “perdita di fiducia”.

La commissione di inchiesta ha appurato che l’incidente si sarebbe potuto evitare se l’equipaggio del battello avesse seguito le corrette procedure di navigazione.

Il Capt. John Witte prenderà il ruolo di CO, il Cmdr. Joe Sammur di EO ed il Command Master Paul Walters di COB; tutte nomine ad interim in attesa delle designazioni “ufficiali”.

L’USN ha reso noto solo che il battello della classe Seawolf è entrato in collisione con una montagna sottomarina che non era segnata nella cartografia ma l’entità dei danni è sconosciuta.

Le immagini satellitari confermano la presenza del battello a Guam ma non sono presenti danni visibili nella parte superiore dell’unità. E’ quindi probabile che l’area danneggiata sia quella del sonar.

L’USS Connecticut rimarrà a Guam fino a quando la fase di stima del danno non sarà terminata. Successivamente il sottomarino partirà alla volta di Bremerton per le riparazioni.

Articolo precedente

SAMP/T alla Turchia, passi in avanti

Prossimo articolo

Avvicendamento al vertice della Marina Militare

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie