domenica, Dicembre 5, 2021

L’US Navy azzera il comando dell’USS Connecticut dopo la collisione contro la “montagna”sottomarina

-

L’U.S Navy ha rimosso dal comando del sottomarino a propulsione nucleare USS Connecticut il Commanding Officer (CO), l’Executive Officer (XO) ed il Chief of the Boat (COB).

La decisione è stata presa dal Vice Admiral Karl Thomas, Comandante della Settima Flotta, a seguito delle risultanze dell’investigazione sull’incidente accorso all’USS Connecticut mentre navigava nelle acque del Mar Cinese Meridionale.

Il CO Cmdr. Cameron Aljilani, l’XO Lt. Cmdr. Patrick Cashin ed il COB Cory Rodgers sono stati rimossi a causa della “perdita di fiducia”.

La commissione di inchiesta ha appurato che l’incidente si sarebbe potuto evitare se l’equipaggio del battello avesse seguito le corrette procedure di navigazione.

Il Capt. John Witte prenderà il ruolo di CO, il Cmdr. Joe Sammur di EO ed il Command Master Paul Walters di COB; tutte nomine ad interim in attesa delle designazioni “ufficiali”.

L’USN ha reso noto solo che il battello della classe Seawolf è entrato in collisione con una montagna sottomarina che non era segnata nella cartografia ma l’entità dei danni è sconosciuta.

Le immagini satellitari confermano la presenza del battello a Guam ma non sono presenti danni visibili nella parte superiore dell’unità. E’ quindi probabile che l’area danneggiata sia quella del sonar.

L’USS Connecticut rimarrà a Guam fino a quando la fase di stima del danno non sarà terminata. Successivamente il sottomarino partirà alla volta di Bremerton per le riparazioni.

Ultime notizie

Le Commissioni Difesa e Bilancio di Camera e Senato hanno espresso parere favorevole al programma pluriennale di ammodernamento e rinnovamento...
Le Forze Armate Serbe acquisteranno nuovi sistemi di difesa aerea Pantsir-S2 di fabbricazione russa. Questo è quanto annunciato dal Ministro...
La Defense Logistics Agency (DLA) ha stipulato un'opzione contrattuale da 316 milioni di dollari per i moduli GPS (M-Code...
Alla presenza del Ministro della Difesa di Ankara, Hulusi Akar, il cannone 76/62 prodotto dall'azienda turca MKE ha effettuato...

Da leggere

GA-ASI completa una serie di test del Protector

General Atomics Aeronautical Systems Inc. (GA-ASI) ha completato con...

A Torino al via l’8a edizione dell’evento Aerospace & Defense Meetings

Dal 30 novembre al 2 dicembre presso il Lingotto...