fbpx

L’US Navy esercita l’opzione per l’acquisto del Expeditionary Fast Transport (EPF) 16

La Marina degli Stati Uniti ha esercitato un’opzione del valore di 230,5 milioni di dollari di un contratto già in essere con Austal USA per la progettazione di dettaglio e la costruzione del Expeditionary Fast Transport (EPF) 16.

L’EPF 16 sarà la terza nave costruita da in configurazione “Flight II” che ha migliorato le capacità mediche e aeronautiche. 

Austal USA ha consegnato con successo dodici navi EPF alla Marina dal 2012, nei tempi previsti e nel rispetto del budget.

Attualmente, Austal USA ha in corso la costruzione e l’allestimento degli EPF 13, 14 e 15 presso il cantiere navale dell’azienda a Mobile, in Alabama.

L’EPF 13 è stato sviluppato come prototipo per operazioni autonome, mentre gli EPF 14 e 15 sono stati riprogettati per offrire maggiori capacità aeronautiche e capacità mediche.

La flotta di navi Expeditionary Fast Transport della Marina degli Stati Uniti conduce assistenza umanitaria, soccorso in caso di calamità, sicurezza marittima, sorveglianza, comando e controllo e missioni antidroga in tutto il mondo. 

La versatilità del design EPF fornisce una capacità operativa significativa che può essere adattata alle esigenze di ogni flotta e comando geografico.

Le navi “Flight II” migliorano le capacità originali degli EPF di classe Spearhead attraverso l’incorporazione di spazi riconfigurabili per le attività medico-sanitarie e post-chirurgiche. 

In combinazione con il ponte di volo con capacità di far operare un convertiplano V-22, le navi “Flight II” offrono una versatilità senza precedenti.

La costruzione dell’EPF 16 inizierà entro la fine dell’anno con consegna prevista per il 2025.

Fonte ed immagine: Austal USA

Articolo precedente

In Libano i Caschi Blu italiani forniscono supporto medico alla popolazione

Prossimo articolo

La Reale Marina Danesa prova il missile Standard SM-2

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie