fbpx

L’USAF assegna a Raytheon lo sviluppo del BMC2 per la difesa di aeroporti e basi aeree

L’aeronautica americana ha assegnato a Raytheon, un’azienda RTX, un contratto da 39 milioni di dollari per sviluppare e integrare il software Battle Management Command and Control in un prototipo per la difesa di basi aeree ed aeroporti.

In base a questo contratto, Raytheon svilupperà un comando e controllo per contrastare le minacce aeree e difendere le basi aeree statunitensi in tutto il mondo.

“In base a questo contratto, Raytheon svilupperà un prototipo pronto a far fronte alle minacce attuali e con la capacità di integrarsi facilmente con i migliori sensori, effettori e algoritmi man mano che la tecnologia avanza”, ha affermato Paul Ferraro, presidente di Air Power presso Raytheon. “Porteremo i nostri esclusivi supporti decisionali insieme a molti componenti dei partner per consentire una maggiore efficienza ed efficacia in un attacco complesso, diminuendo al tempo stesso il carico di manodopera necessario per far funzionare il sistema.”

Nel 2022, Raytheon ha presentato per la prima volta una soluzione di difesa aerea della base aerea ad Andoya, in Norvegia , in collaborazione con l’Air Force Research Lab. Questo prototipo si baserà sulle lezioni apprese da quell’esperimento.

Articolo precedente

Vola il Loyal Wingman del USMC

Prossimo articolo

A Wunstorf avviata da Airbus la costruzione del centro di manutenzione degli A400M tedeschi

Ultime notizie