fbpx

L’USS Harry S. Truman ed il suo Carrier Strike Group passano al comando NATO

Il 24 gennaio 2022, le navi alleate del Comando delle forze d’attacco e supporto navali della NATO e la Sesta flotta statunitense hanno avviato una serie di attività di pattugliamento attraverso il Mar Mediterraneo, nell’ambito della esercitazione “Neptune Strike 2022”. 

Neptune Strike è una esercitazione pianificata da tempo che si svolgerà fino al 4 febbraio e prevede il dispiegamento della portaerei USS Harry S. Truman Carrier, insieme al suo gruppo d’attacco e della componente aerea.

Neptune Strike 2022 mette in evidenza la capacità della NATO di integrare le capacità marittime di fascia alta di un gruppo d’attacco di portaerei per garantire un’elevata prontezza operativa in tutta l’Alleanza e la difesa e protezione di tutti gli alleati. È la prima volta dalla Guerra Fredda che un intero gruppo di vettori statunitensi passa sotto il comando della NATO.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha accolto favorevolmente la mossa, definendola ” un forte segno di unità transatlantica”. Ha aggiunto: “La NATO farà sempre il necessario per proteggere e difendere tutti gli alleati. 

Le precedenti esercitazioni della serie Neptune includono simulazioni presso la sede di SIXTHFLT a Napoli, in Italia, l’anno scorso, e un imbarco STRIKFORNATO nel 2021 a bordo della USS Mount Whitney chiamato Neptune Challenge. Neptune Challenge ha integrato i due staff a bordo del Mount Whitney nel Mar Nero e ha sviluppato le procedure necessarie per avviare con successo Neptune Strike.

“Neptune Challenge ha offerto al nostro staff un’incredibile opportunità di imparare e crescere insieme a bordo della nostra ammiraglia, il Mount Whitney”, ha affermato il contrammiraglio James Morley, vice comandante, STRIKFORNATO. “Le lezioni che abbiamo tratto da Neptune Challenge hanno portato direttamente alla nostra esecuzione di Neptune Strike e non vedo l’ora di vedere questo lavoro di squadra combinato per comandare e controllare le forze di fascia alta in tempo reale”.

SIXTHFLT, con sede a Napoli, in Italia, conduce l’intero spettro di operazioni congiunte e navali, spesso in concerto con partner alleati e interagenziali, al fine di promuovere gli interessi nazionali degli Stati Uniti, la sicurezza e la stabilità in Europa e Africa.

STRIKFORNATO, con sede a Oeiras, in Portogallo, è il principale quartier generale della proiezione di potenza marittima del Comandante alleato supremo per l’Europa (SACEUR), rapidamente schierabile e flessibile, in grado di pianificare ed eseguire operazioni marittime congiunte a spettro completo.

Immagine di copertina: MAR MEDITERRANEO – La portaerei di classe Nimitz USS Harry S. Truman (CVN 75), l’incrociatore missilistico guidato di classe Ticonderoga USS San Jacinto (CG 56) e la fregata della Royal Norwegian Navy HNoMS Fridtjof Nansen (F310) partecipano ad una PASSEX con il pattugliatore offshore tunisino Hannon (P612) e il pattugliatore veloce di classe La Combatante III Tunis (502) nel Mar Mediterraneo, 20 dicembre 2021.

Articolo precedente

Link 16 per gli elicotteri AH-1Z Viper e UH-1Y Venom dell’US Marine Corps

Prossimo articolo

Primo dispiegamento operativo per l’MQ-8C Fire Scout

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie