domenica, Agosto 1, 2021

Missili AARGM-ER per gli F-35A

-

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato a Lockheed Martin un contratto del valore di 9,3 milioni di dollari per integrare il missile AARGM-ER a bordo degli F-35A.

Lo sviluppo per conto dell’US Navy

L’AARGM-ER o Advanced Anti-Radiation Guided Missile-Extended Range è un missile anti radiazioni per la soppressione e distruzione delle difese aeree ed antiaeree nemiche il cui programma è stato sviluppato per conto della US Navy come AGM-88G AARGM-ER.

Infatti, il bilancio per l’anno fiscale 2016 della Marina comprendeva i finanziamenti per un AARGM-ER a raggio d’azione aumentato che utilizza il sistema di guida esistente e testata del AGM-88E con un propulsore a razzo integrato da un ramjet per il raddoppio del raggio d’azione. I finanziamenti della Marina coprivano lo sviluppo di questo missile fino al 2020. Nel settembre 2016, Orbital ATK presentava il suo AARGM-ER, dotato di una sezione di controllo ridisegnata e un motore a razzo di diametro 11,5 pollici (290 mm) per essere installato in due esemplari nelle baie interne dei Lockheed Martin F-35A e F-35C Lightning II, la versione catapultabile dalle CVN dell’US Navy.

Invece, il trasporto interno sull’F-35B non è possibile a causa delle ridotte dimensione delle baie interne di questa versione che ne impediscono l’aggancio.

La Marina degli Stati Uniti assegnava a Orbital ATK un ulteriore contratto per completare lo sviluppo del AARGM-ER nel gennaio 2018, mentre l’USAF aderiva formalmente al programma AARGM-ER ed era coinvolta nel lavoro di integrazione del missile nelle baie interne degli F-35A / F-35C.

L’F-35A, come noto, è la versione “terrestre” convenzionale del Joint Strike Fighter in servizio negli Stati Uniti esclusivamente con l’USAF.

Ricordiamo che lo scorso 1° giugno l’US Navy ha completato il primo test di volo vincolato di un AARGM-ER trasportato da un Boeing F/A-18E Super Hornet presso il poligono del Patuxent River.

Caratteristiche del AARGM-ER

Il sistema di guida del AARGM-ER è in grado di fondere le informazioni fornite da una varietà di sensori ed il missile può identificare e classificare i bersagli in base al livello di minaccia e continuare a tracciare gli obiettivi, una volta che uno dei sensori è bloccato o spento grazie al doppio sensore GPS/INS di cui è dotato.

Il nuovo AARGM-ER beneficia del nuovo sistema di guida sviluppato nel programma AARGM che integra il sistema radar passivo digitale, il radar millimetrico attivo e un sistema di navigazione INS /GPS combinato, il tutto integrato con un sistema di collegamento dati e con una nuova testata. Questo particolare sistema permette di ingaggiare bersagli anche diversi dai radar nonché di attaccare radar spenti ed accessi dopo il lancio del missile.

L’AARGM-ER, infatti, è dotato di un sistema multisensore avanzato che comprende un sensore di ricerca ad onde millimetriche (MMW), un ricevitore avanzato Anti-Radiation Homing (ARH) e, come detto, un sistema di posizionamento globale / sistema di navigazione inerziale (GP /INS).

Il missile riceve informazioni di intelligence tattica tramite un Integrated Broadcast System Receiver (IBS-R) incorporato. Il missile trasferisce rapporti di valutazione dell’impatto delle armi in tempo reale. Offre un coinvolgimento ad ampio raggio, trasmette le capacità di targeting dell’emettitore in cabina di pilotaggio ed aumenta la consapevolezza della situazione.

Le modifiche apportate alla versione Extended Range consentono l’impiego di questo missile anti-radiazioni supersonico multiruolo a lungo raggio da parte di velivoli di quarta e quinta generazione. In quest’ultimo caso, il missile sarà trasportato nelle baie interne delle armi del Lightning, consentendo al F-35A di mantenere le sue proprietà stealth ed operare in sicurezza, rimanendo al di fuori della zona di copertura delle difese antiaeree anche a lungo raggio.

Foto Northrop Grumma/Orbital ATK e US Navy

Ultime notizie

Il Dipartimento di Stato di Washington ha dato parere favorevole ad una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo Israeliano...
Saab ha firmato un contratto con l'Ufficio federale tedesco per le attrezzature, la tecnologia dell'informazione e il supporto in...
Il 30 luglio 2021 è avvenuto il primo della nuova versione Integrated Functional Capability Four (IFC-4) del drone HALE...
Il velivolo simulatore in volo variabile NF-16D (VISTA) è stato rinominato come X-62A, a partire dal 14 giugno 2021.Il...

Da leggere

Motori F100-PW-229 per gli F-16 del Marocco

Il Dipartimento della Difesa statunitense ha assegnato a Raytheon...

Polaris MRZR-D4 in prova con i Royal Marines

I Royal Marines hanno sottoposto ad un ciclo di...