I P-8A Poseidon della US Navy saranno armati con i Long Range Anti-Ship Missiles

0
376
An U.S. Navy P-8A Poseidon aircraft sits on the flight line at Naval Air Station Jacksonville, Fla., as a Navy P-3C Orion aircraft flies in the background Jan. 9, 2013. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 2nd Class Gulianna Dunn/Released)

Dopo le attività di studio iniziale eseguite l’anno scorso, il Pentagono ha deciso di procedere con l’integrazione del Long Range Anti-Ship Missile (LRASM) con il pattugliatore Boeing P-8A Poseidon.

Attualmente, l’US Navy ha in servizio tutti i 128 Poseidon ordinati e li impiega in compiti di sorveglianza, pattugliamento, lotta antisommergibile, contrasto di superficie ed operazioni SIGINT/ELINT.

Gli attuali armamenti in dotazione sono i siluri Mk 54 ed i missili anti-nave AGM-84 Harpoon Block II e II+, SLAM-ER oltre mine ed altri carichi di caduta.

Pertanto, per far fronte ai nuovi compiti di contrasto aeronavale a lungo raggio, è’ stato assegnato a Boeing un contratto del valore di 74 milioni di dollari per completare l’integrazione del missile AGM-158C LRASM sui Poseidon dell’US Navy.

Tale missile, prodotto da Lockheed Martin, dovrebbe colmare una lacuna sempre più sentita dall’US Navy, quella di poter colpire obiettivi navali a lungo raggio ed in condizioni di segnale GPS (Global Positioning System) degradato.

Da parte sua il P-8A Poseidon ha una suite elettronica di scoperta di eccellente qualità che permette a questo MPA di scoprire, classificare e “tallonare” i bersagli navali a lunga distanza.

Il LRASM ha un sistema di guida particolarmente sofisticato, basato su piattaforma inerziale INS assistito da GPS, con aggiornamenti via data-link e guida terminale con homing passivo e riconoscimento automatico del bersaglio, grazie al ricorso ad avanzati algoritmi di intelligenza artificiale.

La versione AGM-158C è già in servizio con l’US Navy che l’impiega con i caccia bombardieri Boeing F/A-18EF Super Hornet.

Inoltre, l’US Navy prevede di integrare l’AGM-185B LRASM-ER con il cacciabombardiere F-35C, la versione imbarcata del Lightning II e con il cacciabombardiere F/A-18EF.

Foto US Navy

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui