fbpx

Missili AIM-9X per i Paesi Bassi

Il Dipartimento di Stato di Washington ha deciso di approvare una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo dei Paesi Bassi di missili AIM-9X Block II e relative apparecchiature per un costo stimato di 117 milioni di dollari. 

La Defence Security Cooperation Agency (DSCA) ha consegnato la certificazione richiesta, notificando al Congresso questa possibile vendita. 

Il Governo dei Paesi Bassi ha chiesto di acquistare settantadue missili tattici AIM-9X Block II e quarantatré missili tattici AIM-9X Block II+ che saranno aggiunti ad una vendita precedentemente implementata. 

La vendita FMS originale, del valore di 16,8 milioni di dollari, includeva ventitré missili tattici AIM-9X Block II. 

I Paesi Bassi hanno anche richiesto una nuova vendita FMS per ventidue missili tattici AIM-9X Block II, quarantatré missili tattici AIM-9X Block II+ ed una unità di guida tattica AIM-9X Block II+. 

Pertanto, questa notifica riguarda un totale di novantacinque missili tattici AIM-9X Block II, quarantatré missili tattici AIM-9X Block II+ ed una unità di guida tattica AIM-9X Block II+. 

Sono inclusi anche i contenitori, software classificato e non classificato, assistenza tecnica del Governo degli Stati Uniti e degli appaltatori nonché altri elementi correlati al supporto logistico ed al programma. 

L’appaltatore principale sarà Raytheon Missiles and Defense e non sono noti accordi di compensazione proposti in relazione a questa potenziale vendita. 

L’attuazione di questa vendita non richiederà l’assegnazione di alcun rappresentante del Governo e degli appaltatori nei Paesi Bassi. 

Fonte Defence Security Cooperation Agency (DSCA)

Foto Raytheon

Articolo precedente

Venti lanciarazzi multipli HIMARS per l’Australia

Prossimo articolo

Elicotteri CH-47F Block II per l’Egitto

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie