fbpx

Missili AIM-9X Sidewinder Block II+ per l’Italia

Il Dipartimento di Stato di Washington ha deciso di approvare una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo Italiano di missili Sidewinder AIM-9X e relative apparecchiature per un costo stimato di 90,6 milioni di dollari. La Defense Security Cooperation Agency (DSCA), Agenzia per la cooperazione e la sicurezza della difesa degli Stati Uniti, ha consegnato la certificazione richiesta notificando al Congresso questa possibile vendita.

Il Governo Italiano ha richiesto di acquistare ventotto (28) missili tattici AIM-9X Sidewinder Block II+, quattro (4) unità di guida tattica AIM-9X Block II+, otto (8) missili AIM-9X Captive Air Training (CATM) e due (2) unità di guida AIM-9X CATM che saranno aggiunte ai casi precedentemente implementati i cui valori erano inferiori alla soglia di notifica del Congresso. 

I casi originali di vendite militari straniere, valutati rispettivamente a 34,1 milioni di dollari (24,1 milioni di dollari in MDE) e 17,6 milioni di dollari (9,7 milioni di dollari in MDE), includevano un totale di trentotto (38) missili tattici AIM-9X Sidewinder Block II+, tre (3) unità di guida tattica AIM-9X Block II+, sedici (16) AIM-9X CATM e due (2) unità di guida AIM-9X CATM. 

La presente notifica riguarda un totale complessivo di sessantasei (66) missili tattici AIM-9X Sidewinder Block II+, sette (7) unità di guida tattica AIM-9X Block II+, ventiquattro (24) AIM-9X CATM, e quattro (4) unità di guida AIM-9X CATM. 

Sono inclusi anche rilevatori di target ottici attivi, contenitori, addestramento del personale ed attrezzature per l’addestramento, pubblicazioni e documenti tecnici classificati e non classificati, servizi di supporto ingegneristico, tecnico e logistico del Governo degli Stati Uniti ed altri elementi correlati di logistica e supporto al programma. 

La vendita proposta migliorerà la capacità dell’Italia di far fronte alle minacce attuali e future fornendo missili di addestramento ed unità di guida per la flotta F-35 italiana a sostegno della missione di difesa della NATO. 

L’appaltatore principale sarà RTX Corporation, con sede ad Arlington in Virginia. Non sono noti accordi di compensazione proposti in relazione a questa potenziale vendita.

L’attuazione di questa proposta di vendita non richiederà l’assegnazione di ulteriori rappresentanti del Governo Statunitense o degli appaltatori in Italia. Tuttavia, saranno necessari viaggi periodici su base temporanea per motivi di formazione ed assistenza tecnica.

Fonte Defense Security Cooperation Agency (DSCA)

Foto @Raytheon Missiles and Defense (RTX)

Latest from Blog

Ultime notizie