fbpx

Missili supersonici antinave per le nuove fregate leggere della Marina di Taiwan

La Marina di Taiwan doterà le due nuove fregate leggere di missili supersonici antinave Hsiung Feng-III (HF-3) per contrastare al meglio un eventuale tentativo di invasione dal mare.

Questo è quanto stato dichiarato nel corso di un’audizione parlamentare dal Capo di Stato Maggiore della Marina, il Contrammiraglio Chiang Cheng-kuo.

I missili saranno installati sulle nuove fregate leggere da 2000 tonnellate di cui la Marina di Taiwan ha previsto un programma di costruzione; la prima unità sarà completata nel 2025 mentre la seconda completerà l’allestimento nel 2026.

Le due unità fungeranno da prototipi per la versione antiaerea e per la versione antisommergibile; queste unità saranno poi replicate per sostituire le attuali otto fregate classe Knox ancora in servizio.

La versione antisommergibile avrà a disposizione anche missili/razzi antisom mentre la protezione antiaerea sarà affidata a missili a medio raggio TC-II (o TJ-II – Sky Sword).

Lo stesso Contrammiraglio Chiang Cheng-kuo ha dichiarato che tutte le dotazioni, ad eccezione del radar multifunzionale 3D, sono già disponibili e prodotte in loco; questo faciliterà la costruzione delle nuove unità per le quali è stata preventivata una spesa di circa 800 milioni di dollari.

In precedenza, la Marina è stata criticata in Parlamento per aver modificato il programma originale di costruzione che prevedeva l’allestimento di una fregata da 4500 tonnellate ma lo Stato Maggiore della Forza Armata ha replicato, sostenendo che, ai fini della difesa dell’isola-Stato, sia più utile avere a disposizione un maggior numero di piattaforme navali, richiedenti minor personale, che moltiplicano le capacità di combattimento e di contrasto alle varie minacce, al posto di un’unica nave più grande.

Attualmente, la Marina di Taiwan ha in corso l’ammodernamento delle sei fregate del tipo La Fayette sulla base di un programma del valore di 1,35 miliardi di dollari.

Le sei fregate, in servizio a partire dal 1996, riceveranno l’aggiornamento del sistema di combattimento, nuovi radar e la sostituzione dei principali sistemi d’arma.

Infatti, i vecchi RIM-72C Sea Chapparal per la difesa antiaerea di punto saranno sostituiti da varianti navali a medio raggio del missile Tian Cian-II o Sky Sword sviluppato localmente che saranno installati in contenitori/lanciatori verticali (VLS), aumentando sensibilmente le capacità di difesa aerea delle fregate.

Le fregate imbarcheranno anche il missile antinave Hsiung Feng-III o “Brave Wind”, il missile supersonico a medio raggio impiegabile in funzione antinave e per colpire obiettivi terrestri lungo la costa, con testata esplosiva da 225 kg ed in grado di raggiungere una portata operativa di circa 220 miglia nautiche (400 km).

Infine, la Marina di Taiwan ha lanciato il piano di costruzione di altre dieci corvette multiruolo missilistiche classe Tuo Chiang dopo le prime due unità già allestite e ricevute.

Foto Marina della Repubblica Cinese

Articolo precedente

L’Australia sostituirà i C-130J con nuovi Super Hercules

Prossimo articolo

L’Esercito Croato prova con successo il missile Spike LR da un IFV Patria CRO 30L

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie