fbpx

Missione statunitense a Taiwan per discutere di droni e munizioni

Una delegazione guidata da Steven Rudder, ex-comandante dell’US Marines Corps del Pacifico, composta da 25 rappresentanti dell’industria statunitense visiterà Taiwan ad inizio maggio.

Lo scopo della delegazione è quello di approfondire le opportunità per fornire tecnologie avanzate e sviluppi congiunti nell’ambito dei sistemi a pilotaggio remoto con aziende di Taiwan.

Le Forze Armate di Taiwan sono particolarmente interessate a diverse tipologie di droni tra sia nel dominio dell’aria che in quello marino compreso sotto il livello del mare.

L’idea dell’amministrazione Biden è comunque quella di esortare anche gli Stati europei a fornire sistemi d’arma a Taiwan ma la situazione è più complicata del solito.

Il colpo d’artiglieria guidato Excalibur da 155 millimetri sviluppato da Raytheon e BAE Systems Bofors non è esportato a Taiwan poiché, secondo alcune fonti interne all’amministrazione statunitense, Stoccolma non vuole avere attriti con Pechino.

Il Presidente Biden non ha chiuso completamente la porta all’esportazione dell’Excalibur anche se le possibilità non sono molto elevate.

Articolo precedente

Saab ed Embraer annunciano un memorandum d’intesa per nuove opportunità

Prossimo articolo

Embraer presenta il Super Tucano A-29N in configurazione NATO

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie