Mosca offre a New Delhi la cooperazione nello sviluppo di un nuovo carro armato su piattaforma Armata

0
522

La Russia ha offerto ufficialmente all’India la possibilità di cooperare nello sviluppo di un nuovo carro armato, basato sulla piattaforma universale Armata.

Questo è quanto ha confermato a RIA Novosti la segretaria stampa del Servizio Federale per la Cooperazione Tecnico-Militare (FSMTC) della Russia, Valeria Reshetnikova.

Si tratterebbe di realizzare veicoli corazzati basati sulla piattaforma universale Armata, adattati alle specifiche tecniche indiane.

Quest’offerta formale è stata presentata poiché il Ministero della Difesa di Nuova Delhi ha avviato la pianificazione del programma di realizzazione di un nuovo carro armato.

Attualmente, l’Esercito Indiano impiega principalmente carri armati sovietici-russi T-72 ed i più recenti T-90, affiancati dal carro armato Arjun, realizzato localmente.

Peraltro, l’Arjun non si è dimostrati un mezzo ben riuscito; gli Mk 1 sono stati realizzati in 124 esemplari ma hanno sofferto problematiche di ogni genere, con tassi di operatività estremamente bassi. Attualmente, è in produzione la versione Mk 1A di cui è stata ordinata la costruzione di 118 esemplari. Questa nuova versione ha comportato l’intera ri-progettazione (o quantomeno buona parte) del mezzo anche sulla base delle esperienze negative avute dal Esercito Indiano con il modello Mk 1.

Come detto, la massa principale corazzata del Esercito Indiano è costituita, attualmente, da poco meno di 2.100 T-90S/M “Bhishma”e da oltre 2.400 T-72 “Ajeya”.

Per quanto riguarda i T-90, sono stati ordinati altri 464 MS che saranno in gran parte realizzati in India che detiene la licenza di costruzione. Anche i T-90S sono progressivamente aggiornati e portati allo standard M.

Dei T-72 “Ajeya” poco meno di un migliaio sono stati ammodernati e portati allo standard “Ajeya 2” mentre per un altro migliaio è stata lanciata una gara internazionale per un nuovo programma di aggiornamento.

In Russia, la piattaforma universale Armata (Armata Universal Combat Platform) ha dato origine al carro armato T-14, al veicolo da combattimento della fanteria T-15 ed al veicolo recupero e riparazione T-16.

Inoltre, sono state proposte e realizzate le versioni BMOP “Terminator 3”, un veicolo d’appoggio al combattimento pesantemente armato, ed il semovente d’artiglieria pesante 2S35 Koalitsiya-SV armato con un cannone 2A88 da 152 mm dotato di meccanismo di caricamento automatizzato.

Peraltro, allo stato attuale T-14, T-15 e T-16 sono stati realizzati in pochi esemplari di pre-serie che sono attualmente sottoposti a cicli di prove da parte del Esercito Russo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui