fbpx

Nave Fasan abbatte drone nel Mar Rosso

Il Comando della missione EUNAVFOR Aspides ha comunicato che nella giornata di ieri Nave Fasan, mentre forniva protezione ravvicinata ad una MV, ha respinto con successo numerosi attacchi provenienti dai territori controllati dagli Houthi nello Yemen. Durante questa operazione di protezione, la fregata Virginio Fasan ha abbattuto un UAV ostile con il suo cannone Super Rapido da 76/62 mm (3 pollici).

L’azione si è svolta in prossimità dello stretto di Bab El Mandeb; la fregata Fasan ha individuato un drone, dalle caratteristiche analoghe a quelli già usati in precedenti attacchi degli Houthi, a circa 5 chilometri di distanza che volava in direzione del mercantile scortato; a quel punto, considerato pericoloso, è stato ingaggiato ed abbattuto con il Super Rapido.

Gli Houthi nel corso della mattinata avevano lanciato attacchi complessi con missili e droni, tutti sventati grazie alle manovre evasive messe in atto dall’equipaggio della nave mercantile su indicazioni date dalla plancia di comando della Fregata Fasan.
Nel corso di questi attacchi un missile è esploso in acqua nelle vicinanze della nave mercantile sotto scorta, causando all’impatto con la superficie del mare solo lievi danni superficiali alla MV e senza alcuna conseguenza per l’equipaggio.

Terminato il combattimento, Nave Fasan ed il mercantile scortato hanno ripreso la navigazione verso sud verso il Mar Arabico.

Poche ore prima del combattimento, si era registrato l’avvicendamento del comando in mare della missione tra la ITS Caio Duilio e la ITS Virginio Fasan subentrante come nuova nave ammiraglia EUNAVFOR Aspides.

Il cacciatorpediniere Caio Duilio è stata una risorsa significativa dell’Operazione Aspides negli ultimi mesi, contribuendo ad un ambiente marittimo più sicuro nel Mar Rosso.

Fonte e foto @EUNAVFOR Aspides

Ultime notizie