fbpx

Nei prossimi mesi inizierà il programma di addestramento dei piloti ucraini

I Paesi Bassi e diversi Stati europei stanno lavorando per iniziare quanto prima l’addestramento dei piloti ucraini sul caccia bombardiere Lockheed Martin F-16. 

Allo stesso tempo, in un Paese dell’Europa dell’Est è in fase di allestimento un centro di formazione. 

Anche i Paesi Bassi contribuiscono ancora una volta al rafforzamento della difesa aerea dell’Ucraina.

Insieme alla Danimarca e con il sostegno degli Stati Uniti, i Paesi Bassi sono incaricati di coordinare gli sforzi europei in questo senso. Tutti i soggetti coinvolti stanno ora lavorando al contenuto dei corsi di formazione in consultazione con, tra gli altri, il Belgio, il Lussemburgo, il Regno Unito e l’industria.

Il piano messo a punto così si articolerà:

1. Iniziare il prima possibile il primo addestramento di conversione all’F-16 per i piloti ucraini;
2. competenza linguistica e addestramento al volo iniziale o di base;
3. creazione di un centro di addestramento per l’F-16 in uno degli Stati membri orientali della NATO.

Le sessioni di addestramento iniziano con un numero limitato di piloti ucraini che successivamente potrebbero essere incrementati.

Sempre per far fronte alle esigenze della difesa aerea di Kiev durante il Gruppo di contatto per la difesa dell’Ucraina (UDCG) sarà annunciato che i Paesi Bassi stanno contribuendo con 40 milioni di euro all’acquisto di attrezzature per la difesa aerea in un partenariato multilaterale, che saranno consegnate alle Forze Armate Ucraine a brevissimo termine.

Infine, il Ministero della Difesa dei Paesi Bassi sta acquistando 4 sistemi radar passivi VERA-EG per un valore di 150 milioni di euro. Il radar è in grado di rilevare, localizzare, tracciare e identificare bersagli in aria, a terra ed in mare. In questo modo, i Paesi Bassi contribuiscono alla difesa aerea integrata dell’Ucraina. Queste capacità si aggiungono alle consegne precedenti.

Fonte Ministero della Difesa dei Paesi Bassi

Foto @Koninklijke Luchtmacht

Articolo precedente

Supporto per gli E-2C Hawkeye francesi

Prossimo articolo

La nave Apollo a controllo remoto di Thales raggiunge un traguardo significativo nel test di caccia alle mine

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie