venerdì, Luglio 30, 2021

Nel 2027 i Paesi Bassi ritireranno dal servizio i Pilatus PC-7

-

L’Aeronautica Reale dei Paesi Bassi nel 2027 provvederà a ritirare dal servizio attivo i Pilates PC-7 Turbo Trainer oggi in servizio.

PC-7 lesvliegtuigen in de lucht

I 13 velivoli d’addestramento raggiungeranno la fine della vita operativa. Il Ministro della Difesa, Segretaria di Stato Barbara Visser ha inviato una comunicazione alla Camera dei Rappresentanti con la quale informa che sono allo studio le soluzioni per la sostituzione dei Turbo Trainer.

In servizio dal 1988

Nel 1988 I Pilatus PC-7 Turbo Trainer sono entrati in servizio con Basic Military Aviator Training o Elementaire Militaire Vlieger Opleiding (EMVO). Dal 2013 in poi, i Turbo Traner sono stati sottoposti a notevole manutenzione per consentirne l’operatività. La Koninklijke Luchtmacht  prevede che entro il 2027 la linea Turbo Trainer avrà raggiunto il numero massimo di ore di volo previste od il numero massimo di atterraggi consentiti.

Pilatus PC-7 Turbo Trainer

Pertanto, il Ministero della Difesa è in fase di valutazione delle possibili alternative per la sostituzione dei PC-7. Tra le soluzioni valutate rientrano anche mezzi innovativi che facciano ampio ricorso alla simulazione avanzata. Anche la cooperazione internazionale e la sostenibilità giocheranno un ruolo importante nella procedura di acquisito così come la possibilità di affittare i velivoli è presa in considerazione.

La Koninklijke Luchtmacht richiede che il nuovo velivolo d’addestramento abbia caratteristiche di volo semplici e, allo stesso tempo, militari, nonché facilità di pilotaggio con adeguato spazio per allievo ed istruttore. Il nuovo aereo dovrà avere anche capacità di evitare manovre pericolose, dando la possibilità di correggere un errore più facilmente, senza portare direttamente a situazioni potenzialmente rovinose per il velivolo e per l’equipaggio.

Valutazione completata entro il 2022 e costi stimati del programma

Il Ministero della Difesa dei Paesi Bassi prevede che la procedura di selezione del successore del Pilatus PC-7 Turbo Trainer sarà completata entro il 2022 e stima che il programma avrà un costo tra i 100 ed i 250 milioni di euro.

I PC-7 hanno una velocità di crociera di 380 km/h, una velocità massima di 500 km/h e raggiungono i 1.000 km di autonomia. Il propulsore è un Pratt & Whitney PT-6A-25A turboelica da 650 CV. L’aereo può raggiungere i 7.600 metri di tangenza e sopportare manovre da + 6 a -3 G, con un peso massimo al decollo di 2.700 kg.

Fonte e foto Ministero della Difesa dei Paesi Bassi

Ultime notizie

Gli Alpini del 4° Reggimento paracadutisti "Ranger" hanno effettuato una campagna di lanci sull'Altopiano di Siusi davanti a centinaia...
Raytheon Intelligence & Space, un'azienda di Raytheon Technologies, si è aggiudicata un contratto del valore di 8,8 milioni di...
Il Ministero della Difesa del Regno Unito ha assegnato al consorzio incaricato del programma Tempest un contratto del valore...
Raytheon Missiles and Defense con sede a Tucson in Arizona, si è aggiudicata un contratto del valore di poco...

Da leggere

Nuovi sensori di ricerca di BAE Systems per i LRASM

BAE Systems ha ricevuto un contratto da 117 milioni...

Rheinmetall fornirà alla Bundeswehr sistemi di luce laser per la fanteria

La Bundeswehr ha scelto Rheinmetall per la fornitura di...