fbpx

Novità per il Laboratorio di Riprogrammazione Norvegia-Italia del F-35

Lockheed Martin Corporation si è aggiudicata una modifica del valore di poco meno di 12 milioni di dollari ad un contratto precedentemente assegnati che permette di esercitare opzioni già previste ed aggiunge la possibilità di fornire rappresentanti del servizio sul campo nonché la manutenzione ed il supporto operativo per i sistemi ed i materiali di consumo del Laboratorio di Riprogrammazione Norvegia Italia (NIRL) a supporto del velivolo F-35 Joint Strike Fighter. 

I lavori relativi tale commessa saranno eseguiti presso la base dell’Aeronautica Statunitense ad Eglin, in Florida dove è operativo il NIRL, e dovrebbero essere completati entro il dicembre del 2022.

La gestione di questo appalto sarà affidata al Naval Air Systems Command di Patuxent River nel Maryland.

Il Laboratorio di Riprogrammazione Norvegia Italia (NIRL) è impiegato per sviluppare, verificare e convalidare il software Mission Data File delle flotte F-35A della Royal Norwegian Air Force, F-35A/B dell’Aeronautica Militare Italiana e F-35B della Marina Militare Italiana.

Tale struttura produce file di dati di missione (MDF) che raccolgono informazioni relative l’ambiente operativo e sulle risorse disponibili in un’area; tale informazioni sono caricate a bordo del sistema di missione del F-35 prima del volo, impiegando un disco rigido portatile.

Per ulteriori approfondimenti sul Laboratorio di Riprogrammazione Norvegia Italia (NIRL) si rimanda a https://aresdifesa.it/il-norway-italy-reprogramming-lab-del-f-35-e-stato-formalmente-accettato/

Articolo precedente

Catapulte elettromagnetiche ed AAG alla Francia per 1,3 miliardi di dollari

Prossimo articolo

Il sottotenente Rosaria dell’Aeronautica in addestramento in Texas: “guardavo verso l’orizzonte vedendo gli aerei ora li piloto”

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie