fbpx

Nuove navi da combattimento multi-missione di Navantia per l’Arabia Saudita

Con la presenza e il patrocinio di Sua Altezza Reale il Principe Khalid bin Salman bin Abdulaziz, Ministro della Difesa, e di Sua Eccellenza la Sig.ra Reyes Maroto Illera, Ministro dell’Industria della Spagna, il Ministero della Difesa e l’Autorità Generale per le Industrie Militari hanno firmato un memorandum di intesa con la società spagnola Navantia per acquisire e costruire una serie di navi da combattimento multi-missione per la Royal Saudi Naval Force.

Il memorandum è stato firmato da Sua Eccellenza l’Assistente Ministro della Difesa per gli Affari Esecutivi, Dott. Khaled bin Hussein Al-Bayari, e dal GAMI, l’Ing. Ahmed bin Abdulaziz Al-Ohali, Governatore dell’Autorità, e dal lato della società spagnola, Navantia, il CEO e Presidente Ricardo Domínguez García-Baquero.

Il MoU mira ad aumentare il livello di prontezza della RSNF per migliorare la sicurezza marittima nella regione, proteggere gli interessi vitali e strategici del Regno e sostenere gli obiettivi strategici, operativi e tattici del MoD. In linea con la Kingdom’s Vision 2030, il MoU mira a promuovere la localizzazione fino al 100% nel campo della costruzione navale navale, dell’integrazione dei sistemi di combattimento e della manutenzione navale. Si concentrerà inoltre sull’integrazione dei sistemi di combattimento in nuove navi, progettazione e ingegneria dei sistemi, progettazione hardware, sviluppo software, test, sistemi di verifica, prototipazione e simulazione, supporto logistico e progettazione del programma di addestramento.

In questa occasione, SE Dr. Khaled Al-Bayari, ha confermato che questo protocollo d’intesa con la società spagnola è conforme alle direttive di Sua Altezza Reale il Principe Khalid bin Salman bin Abdulaziz, con l’obiettivo di aumentare la prontezza delle forze armate, la sostenibilità delle sistemi e la localizzazione delle industrie militari e massimizzando l’uso del contenuto locale. Ha aggiunto che questo evento è di grande importanza per il Ministero della Difesa e una pietra miliare nella nostra cooperazione con la compagnia Navantia, in quanto intende potenziare le capacità navali della RSNF, migliorare le operazioni congiunte tra tutte le agenzie militari e di sicurezza e sviluppare un servizio militare locale sostenibile settori industriali, aumentando la trasparenza con l’efficienza della spesa

Inoltre, SE il Governatore della GAMI Ing. Ahmed Al-Ohali, ha affermato: “Questo MoU promuove il processo di localizzazione nel settore delle industrie militari raggiungendo gli obiettivi della visione del Regno di localizzare oltre il 50% della spesa militare totale entro il 2030, che gli consentirà di raggiungere il livello nazionale priorità di rafforzare l’indipendenza strategica del Regno, oltre allo sviluppo di un settore industriale militare locale sostenibile che migliorerà la costruzione di capacità industriali locali e varie catene di approvvigionamento, nonché la localizzazione del personale.”

Ha aggiunto che il protocollo d’intesa è sotto la guida della saggia leadership per rafforzare la posizione globale del Regno nel settore delle industrie militari, soprattutto attraverso la sua posizione geografica strategica che collega tre continenti, che lo rende la destinazione ideale per gli investimenti in questo settore.

Il signor Ricardo Domínguez García-Baquero, ha espresso la sua soddisfazione per aver firmato il protocollo d’intesa con il Ministero della Difesa, dopo il successo del primo progetto, il “Progetto Sarawat”, che rappresenta un salto di qualità per Navantia e la RSNF. Ha inoltre considerato il periodo di consegna impegnativo e impegnativo del primo progetto, che ha contribuito a rinnovare la fiducia del Regno dell’Arabia Saudita nella società Navantia, poiché due delle navi del progetto sono state commissionate con successo; “HMS Jubail” e “HMS Diriyah”. García-Baquero, ha indicato che le navi del progetto sono caratterizzate dall’incorporazione dei più recenti sistemi di combattimento per far fronte a tutte le minacce aeree, di superficie e sotto la superficie, e gli ultimi nel loro genere al mondo.

Alla cerimonia della firma hanno partecipato Sua Eccellenza il Capo di Stato Maggiore Generale Fayyad bin Hamed Al-Ruwaili, Sua Eccellenza il Comandante delle Forze Navali Reali Saudite, il Vice Ammiraglio Fahd bin Abdullah Al-Ghufaili e l’Ambasciatore di Spagna Sua Eccellenza Jorge Hevia Sierra e il Il vice ministro della Difesa per gli appalti e gli armamenti Ibrahim Bin Ahmed Al Suwayed e il vice governatore per le acquisizioni militari presso l’Autorità generale per le industrie militari, Mohammad Saleh Al-Athel.

Fonte e foto Navantia

Articolo precedente

L’USS Tripoli termina il suo primo dispiegamento

Prossimo articolo

Primi camion militari DAF CF consegnati alle Forze Armate Belghe

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie