fbpx

Nuove unità navali per le Forze Speciali norvegesi

Le Forze Speciali della Norvegia riceveranno nuove unità navali grazie ad un contratto dal valore di 22 milioni di dollari con la statunitense American ReconCraft LLC.

L’ordine riguarda due Combat Craft Medium (CCM) con l’opzione per una terza unità.

La consegna dovrebbe avvenire entro agosto 2025 ma se dovesse essere esercitata l’opzione per la terza unità il programma sarà esteso fino a gennaio 2026.

Il CCM si caratterizza per uno scafo in alluminio resistente ad armi di piccolo calibro con particolari accorgimenti per la riduzione della Radar Cross Section (RCS).

L’apparato propulsivo è composto da due motori diesel MTU 8V2000 da 1250 cavalli ciascuno ed una trasmissione SeaRex 120S che gli consente di raggiungere velocità superiori ai 50 nodi (92+ km/h) con una autonomia di circa 640 chilometri.

L’unità ha una lunghezza di 18,47 metri, una larghezza di 4,01 metri, un pescaggio di 1,04 metri ed un dislocamento a pieno carico di 29,8 tonnellate.

Può ospitare fino a 19 membri delle forze speciali complete di equipaggiamento di missione (fino a 5.000 kg) oltre al persone di bordo (4 persone).

L’armamento è modulabile in base alle esigenze di missione e comprendere mitragliatrici M2 da .50 e M240 da 7,62 mm nonché il lanciagranate MK19 da 40 millimetri.

A prua è possibile installare una Remote Weapons System da .50 che viene controllata direttamente dalla cabina.

A completare l’equipaggiamento a bordo c’è un sistema di sorveglianza ad infrarosso, un radar, sistema di navigazione GPS e sistemi radio protetti (UHF/VHF/SATCOM).

Il CCM è entrato in servizio nelle Forze Speciali statunitensi a partire dal 2015 sostituendo lo Special Operations Craft Mk V e parzialmente il Naval Special Warfare RHIB da 11 metri.

Articolo precedente

Impegno da record per la Marina Militare

Prossimo articolo

Esercitazione tra Marina Militare e Republic of Korea Navy

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie