fbpx

Nuovi sensori di ricerca di BAE Systems per i LRASM

BAE Systems ha ricevuto un contratto da 117 milioni di dollari dalla Lockheed Martin per produrre sensori di ricerca di nuova generazione per il missile antinave a lungo raggio (LRASM) che migliorano la capacità e contengono l’aspetto economico.

La tecnologia di ricerca sviluppata da BAE Systems consente a LRASM di rilevare e coinvolgere specifici obiettivi marittimi in ambienti contesi con minore dipendenza dai sistemi di navigazione tradizionali. Il design del sensore di ricerca di nuova generazione riduce i costi complessivi dei missili.

A seguito dei miglioramenti progettuali condotti nell’ambito di un contratto di riduzione delle fonti/convenienza, BAE Systems sta producendo sensori di ricerca di nuova generazione per i lotti di produzione 4 e 5 del LRASM che sono più capaci e più facili da produrre, con processi di produzione meno complicati. I sensori di ricerca di nuova generazione hanno sostituito parti obsolescenti e con disponibilità limitata, riducendo drasticamente i costi del sistema.

Il contratto LRASM supporterà i missili per la U.S. Navy, la U.S. Air Force e gli Alleati attraverso vendite militari straniere (FSM), nonché i servizi di ricerca, sviluppo, test e valutazione.

Fonte ed immagine BAE Systems

Articolo precedente

Saab consegna a Boeing la seconda sezione posteriore prodotta del T-7A Red Hawk

Prossimo articolo

Il Vietnam riceve il secondo cutter ex USCG

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie