fbpx

Ulteriori sensori passivi a radiofrequenza di BAE Systems per i Joint Strike Missiles di Kongsberg

Kongsberg ha posto un ordine a BAE Systems Australia per acquisire altri 180 sensori passivi a radiofrequenza (PRS) per il Joint Strike Missile (JSM).

Questo nuovo contratto completa il primo ordine di produzione per 200 sensori PRS ed è il risultato di operazioni di successo ed efficienti tra le due aziende negli ultimi cinque anni. 

A seguito dei finanziamenti iniziali del Governo australiano, Kongsberg e BAE Systems Australia hanno continuato a investire nello sviluppo, qualificazione e integrazione del sensore australiano fornendo funzionalità aggiuntive al sistema missilistico stand-off di quinta generazione a guida di precisione, a lungo raggio.

Il JSM di Kongsberg è altamente efficace contro obiettivi marittimi e terrestri ed è l’unico missile da crociera antinave che può essere trasportato internamente all’interno delle baie degli F-35A e C Joint Strike Fighter. Ciò consente all’F-35 di mantenere la sua portata e le sue capacità stealth, rendendolo altamente adatto a soddisfare i requisiti F-35 Maritime Strike della RAAF nell’ambito del Progetto 3023 Fase 2. 

Il JSM proviene dalla stessa famiglia di missili del Naval Strike Missile (NSM) che è stato selezionato dalla US Navy ed è anche un missile candidato per il Progetto SEA 1300 della Royal Australian Navy.
Questo ordine dimostra la volontà di Kongsberg di lavorare a stretto contatto con l’industria della difesa australiana e l’impegno di BAE Systems Australia nello sviluppo di capacità sovrane nei programmi di armi guidate che andranno a beneficio dell’Australian Defence Force. 

Fonte BAE Systems

Articolo precedente

AID partecipa a Forum PA (21-25 giugno 2021)

Prossimo articolo

Trentasei cacciabombardieri Rafale per l’Indonesia?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie