giovedì, Dicembre 1, 2022

Nuovo lotto di missili aria-aria Iris-T per la Força Aerea Brasileira

Continuando il processo di modernizzazione della propria flotta e degli armamenti, l’Aeronautica Militare brasiliana (FAB) ha firmato, la scorsa settimana, il contratto per l’acquisizione di un nuovo lotto di missili aria-aria IRIS-T a corto raggio e all’avanguardia. Dotato di sensore a infrarossi e spinta vettoriale, è un’arma essenziale da utilizzare nel combattimento aereo da parte dell’aereo F-39 Gripen.

Missile intelligente, con elevata manovrabilità e resistente alle contromisure elettroniche, uno dei suoi vantaggi è la possibilità di tracciare il bersaglio con l’integrazione nei mirini del casco del pilota e altri sensori. Inoltre, è caratterizzato da zone di fuoco notevolmente aumentate, raggio di acquisizione migliorato e maggiore precisione di tiro. Queste caratteristiche consentono di ingaggiare con successo il bersaglio durante le operazioni di combattimento in un ambiente saturo di interferenze da contromisure elettroniche.

Il nuovo lotto di IRIS-T integrerà il moderno sistema di armi aria-aria a disposizione della FAB, che ha già nel suo inventario anche il missile Meteor costruito da MBDA. Mentre il Meteor ha capacità di ingaggio a lungo raggio (BVR), l’IRIS-T ha un utilizzo a corto raggio, fino a 30 chilometri. La combinazione delle due armi, quindi, aumenterà la potenza di combattimento e le possibilità di successo contro eventuali avversari. Con questa serie di armi in azione, la Força Aerea garantisce, ancora più efficacemente, il mantenimento della sovranità dello spazio aereo brasiliano.

Tra le principali caratteristiche del missile IRIS – T, che lo distinguono dagli altri della sua classe, vi sono:

– sensore di ricerca di immagini a infrarossi insensibile alle contromisure;

– capacità di tracciamento del bersaglio con integrazione nei mirini del casco del pilota e altri sensori; 

– elevata manovrabilità, con spinta vettoriale;

– portata superiore i 25 km.

Il missile aria-aria IRIS-T è frutto della collaborazione tra Germania, Italia, Svezia, Grecia, Norvegia e Canada nonché Spagna.

Il programma ha come capofila la tedesca Dhiel Defence.

L’IRIS-T pesa circa 88 kg, ha una lunghezza di 2,9 metri, un diametro di 127 mm (lo stesso del AIM-9 Sidewinder a sua volta uguale a quello del razzo aria-superficie Zuni da 127 mm) e raggiunge una velocità massima di mach 3.

Il sistema di guida del IRIS-T offre al pilota un campo visivo molto ampio in grado di coprire 360° con una buona risoluzione. E’ in grado di agganciare bersagli che volano dietro il caccia e può sopportare violente accelerazioni di 60 g.

Il missile è impiegato dai caccia Eurofighter tedeschi, italiani, spagnoli, austriaci, sauditi, dai caccia Saab JAS 39 Gripen svedesi, sudafricani, brasiliani e thailandesi nonché dal F-16 greco.

Il missile nella versione superficie-aria è impiegato in Germania, Svezia ed Egitto.

Fonte ed immagine Força Aerea Brasileira

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI