fbpx
A Bradley Fighting Vehicle of 4th Squadron, 9th Cavalry Regiment, 2nd Armored Brigade Combat Team, 1st Cavalry Division fires upon wooden targets during Combined Resolve XIII at the Hohenfels Training Area in Hohenfels, Germany, Jan. 16, 2020. Combined Resolve XIII is a Headquarters Department of the Army directed Multinational Unified Land Operation exercise with the U.S. Regionally Aligned Force Brigade in support of European Command (EUCOM) objectives. The purpose of the exercise is to prepare the 2nd Armored Brigade Combat Team, 1st Cavalry Division along with 16 other allied and partner nations to fight and win in the European theater. The exercise involves more than 5,000 service members at U.S. Army Europe's Grafenwoehr and Hohenfels Training Areas. Combined Resolve XIII builds readiness and interoperability, promotes regional stability and enhances relationships between allied and partner nations. (U.S. Army photo by Spc. Hayden Allega)

Nuovo pacchetto di aiuti militari statunitensi alla Ucraina

Il Dipartimento della Difesa (US DoD) ha annunciato l’autorizzazione di un nuovo prelievo presidenziale dell’assistenza alla sicurezza per soddisfare le esigenze critiche di sicurezza e difesa dell’Ucraina. 

Questa autorizzazione, che ha un valore fino a 2,5 miliardi di dollari, è il trentesimo prelievo di attrezzature dagli inventari del DoD per l’Ucraina da parte dell’amministrazione Biden dall’agosto 2021.

Contiene centinaia di veicoli blindati, supporto fondamentale per la difesa aerea dell’Ucraina ed altre importanti capacità, tra cui:

  • Missili aggiuntivi per i sistemi di difesa aerea superficie-aria NASAMS;
  • Otto sistemi di difesa aerea di punto Avenger;  
  • 59 veicoli da combattimento di fanteria Bradley (IFV) con 590 missili anticarro TOW e 295.000 colpi di munizioni da 25 mm;
  • 90 Stryker Armored Personnel Carrier (APC) con 20 sistemi a rulli per il brillamento mine;
  • 53 veicoli protetti resistenti alle mine (MRAP);
  • 350 veicoli ruotati multiuso ad alta mobilità (HMMWV);
  • 20.000 proiettili di artiglieria da 155 mm; 
  • Circa 600 proiettili di artiglieria da 155 mm a guida di precisione;
  • 95.000 proiettili di artiglieria da 105 mm;
  • Circa 11.800 bombe da mortaio da 120 mm;
  • Munizioni aggiuntive per High Mobility Artillery Rocket Systems (HIMARS);
  • 12 veicoli di supporto munizioni;
  • 6 veicoli posto di comando;
  • 22 veicoli tattici per il traino di armi;
  • Missili antiradiazioni ad alta velocità (HARM);
  • Circa 2.000 razzi anti-carro;
  • Oltre 3.000.000 munizioni per armi leggere;
  • Attrezzature di demolizione per l’eliminazione degli ostacoli;
  • Mine antiuomo Claymore;
  • Dispositivi per la visione notturna;
  • Pezzi di ricambio ed altre attrezzature da campo.

I più recenti attacchi aerei di Mosca contro le infrastrutture critiche dell’Ucraina dimostrano ancora una volta l’impatto devastante della brutale guerra della Russia in Ucraina. Questo pacchetto fornisce ulteriori munizioni NASAMS e sistemi di difesa aerea Avenger per aiutare l’Ucraina a contrastare una serie di minacce a corto e medio raggio e rafforzare la difesa aerea a più livelli dell’Ucraina. 

I 59 IFV Bradley inclusi in questo pacchetto, insieme ai 50 Bradley precedentemente impegnati il ​​6 gennaio, e i 90 APC Stryker forniranno all’Ucraina due brigate di capacità corazzata.

In totale, gli Stati Uniti hanno impegnato più di 27,4 miliardi di dollari in assistenza alla sicurezza in Ucraina dall’inizio dell’amministrazione Biden. 

Dal 2014, gli Stati Uniti hanno impegnato più di 29,5 miliardi di dollari in assistenza per la sicurezza all’Ucraina e più di 26,7 miliardi di dollari dall’inizio dell’invasione della Russia il 24 febbraio 2022.

Fonte US DoD

Foto U.S. Army – Spc. Hayden Allega

Articolo precedente

La Danimarca dona i diciannove semoventi d’artiglieria CAESAR alla Ucraina

Prossimo articolo

Pacchetto di aiuti militari finlandesi alla Ucraina del valore di più di 400 milioni di euro

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie