venerdì, Gennaio 27, 2023

Nuovo pacchetto di aiuti militari statunitensi all’Ucraina

Lo scorso 4 novembre, il Dipartimento della Difesa (US DoD) degli Stati Uniti ha annunciato circa 400 milioni di dollari in ulteriore assistenza alla sicurezza per l’Ucraina nell’ambito dell’Iniziativa di assistenza alla sicurezza ucraina (USAI).

Questo pacchetto USAI sottolinea il continuo impegno degli Stati Uniti a sostenere l’Ucraina soddisfacendo i suoi bisogni più urgenti, rafforzando anche la capacità delle forze armate ucraine di difendere la propria sovranità a lungo termine.

A differenza dell’autorità di prelievo presidenziale (PDA), che il DoD ha continuato a sfruttare per fornire attrezzature in Ucraina dalle scorte del DoD a un ritmo storico, l’USAI è un’autorità in base alla quale gli Stati Uniti si procurano i materiali e sistemi d’arma dall’industria. 

Questo annuncio pertanto rappresenta l’inizio di un processo di appalto per fornire ulteriori capacità prioritarie all’Ucraina. 

Le capacità previste dal nuovo pacchetto includono:

  • a) Finanziamenti per rinnovare i missili di difesa aerea HAWK da includere nei futuri pacchetti di prelievo presidenziale;
  • b) 45 carri armati T-72B ricondizionati con ottiche avanzate, comunicazioni e pacchetti di protezioni aggiuntive;
  • c) 1.100 sistemi aerei senza pilota tattici TUAS Phoenix Ghost;
  • d) 40 battelli fluviali protetti;
  • e) Finanziamento per la ristrutturazione di 250 veicoli blindati di sicurezza M1117;
  • f) Sistemi di comunicazione tattica sicura e sistemi di sorveglianza;
  • g) Finanziamenti per l’addestramento, la manutenzione e il sostegno.

In totale, gli Stati Uniti hanno ora impegnato oltre 18,9 miliardi di dollari in assistenza alla sicurezza all’Ucraina dall’inizio dell’amministrazione Biden. Dal 2014, gli Stati Uniti hanno impegnato oltre 21 miliardi di dollari in assistenza alla sicurezza all’Ucraina e più di 18,2 miliardi di dollari dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia lo scorso 24 febbraio.

Attraverso il PDA e l’USAI, il Dipartimento della Difesa è in grado di collaborare con l’Ucraina per soddisfare le sue esigenze di assistenza alla sicurezza immediata ed a lungo termine. Con gli incessanti e violenti attacchi aerei della Russia alle infrastrutture critiche civili ucraine, ulteriori capacità di difesa aerea sono fondamentali. I finanziamenti per la ristrutturazione dei missili HAWK integreranno il recente impegno della Spagna relativo l’invio di lanciatori HAWK per aiutare l’Ucraina a far fronte a questa minaccia.

I carri armati T-72B revisionati inclusi in questo pacchetto fanno parte di uno sforzo coordinato trilaterale con i Paesi Bassi e la Repubblica Ceca. Oltre agli Stati Uniti, i Paesi Bassi forniranno 45 carri armati T-72B aggiuntivi con il supporto del Ministero della Difesa della Repubblica Ceca ed in collaborazione con l’industria ceca (n.d.r. pertanto saranno 90 i carri armati T-72B ammodernati che saranno inviati in Ucraina).

Fonte Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti

Foto Ejèrcito de Tierra

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI