fbpx
Lockheed Martin successfully tested its next-generation long-range missile designed for the Army’s Precision Strike Missile (PrSM) program March 10, 2020, demonstrating a flawless second performance following the missile’s inaugural flight in December 2019, shown here.

Nuovo test di successo oltre la massima portata prevista per il Precision Strike Missile

Il Precision Strike Missile (PrSM) di Lockheed Martin ha completato il suo volo più lungo fino ad oggi, superando la massima portata prevista, con l’US Army presso la Vandenberg Space Force Base (VSFB), in California. Quest’ultima prova segna il quinto test di volo consecutivo coronato successo per il missile.

Sparando da un lanciarazzi di artiglieria ad alta mobilità(HIMARS),il PrSM ha volato una missione a raggio esteso sull’Oceano Pacifico.

Il successo arriva sulla scia di due contratti dell’US Army assegnati a Lockheed Martin lo scorso mese di settembre per la produzione di Early Operational Capability (EOC) e per Engineering and Manufacturing Development (EMD) che avanzano il missile alla fase successiva del programma PrSM.

Lockheed Martin sta lavorando a fianco dell’US Army per ottimizzare questo sistema di nuova generazione per il futuro, dalla produzione alle capacità avanzate. L’implementazione di strumenti digitali come la realtà aumentata, la modellazione avanzata e la simulazione, la raccolta automatica/ analisi dei dati e la fabbricazione di software per semplificare gli sforzi ha contribuito ad accelerare il programma di sviluppo di PrSM con velocità, agilità ed efficienza.

Il volo è la seconda di tre dimostrazioni che si svolgono quest’anno come parte della fase Enhanced Technology Maturation and Risk Reduction (ETMRR) del programma di sviluppo. Il prossimo volo è previsto per questo autunno come parte del Project Convergence 21 dell’US Army.

Il missile di prova è stato prodotto nel nuovo impianto Long Range Precision Fires di Lockheed Martin a Camden, in Arkansas. Questa struttura fa parte di un investimento di 142 milioni di dollari per espandere e migliorare il centro di eccellenza Precision Fires di Lockheed Martin.

Il Precision Strike Missile è un’arma superficie-superficie in grado di fornire capacità avanzate per attaccare, neutralizzare, sopprimere e distruggere obiettivi utilizzando fuochi indiretti consegnati da missili per oltre 499 chilometri.

PrSM fornisce al Joint Force Commander una maggiore portata, letalità, capacità di sopravvivenza e carico missilistico. Queste funzionalità avanzate sono fondamentali per il successo dell’esecuzione di Fire a supporto di operazioni multi-dominio.

La portata minima di impiego utile del PrSM è di 60 km. Gli MLRS possono trasportare e lanciare sino a due PrSM che è impiegabile anche dal HIMARS.

Fonte e foto Lockheed Martin

Articolo precedente

149° Anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito Italiano; l’intervento del Sottosegretario Pucciarelli

Prossimo articolo

Naval Group costruirà i nuovi pattugliatori oceanici della Marine Nationale

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie