Ordinato dalla DGA Francese l’ultimo lotto di fucili semiautomatici per tiratori scelti (FPSA)

0
121

La Direzione Generale degli Armamenti Francese ha ordinato l’ultimo lotto di 655 fucili semiautomatici per tiratori scelti (FPSA), portando il totale di queste armi a 2.620 unità a disposizione delle Forze Armate di Parigi. Le consegne dei nuovi FPSA sono iniziate nel 2020.

Nel 2019, infatti, era stato sottoscritto un contratto del valore di 100 milioni di euro dalla DGA con un raggruppamento di industrie belghe e tedesche, formato da OIP Sensor Systems e Telefunken-Racoms associate al produttore belga di armi FN Herstal ed alla società tedesca MEN, per la fornitura di 2.620 fucili semiautomatici di precisione (FPSA) del tipo SCAR, comprensivi di sistemi di osservazione/mira diurna e notturna, munizioni ed equipaggiamento di supporto.

Il FPSA ha un calibro 7,62×51 mm, una lunghezza di 102 cm e pesa circa 7 kg in ordine di combattimento con caricatore pieno (da 10 o 20 proiettili) con munizioni per tiri di precisione e/o munizioni perforanti.

Come equipaggiamento aggiuntivo è possibile montare moduli IL (intensificatori di luce) e IR (infrarossi) per operazioni notturne od in condizioni di scarsa visibilità, il silenziatore oltre la valigetta per il trasporto.

Il nuovo fucile FPSA prende il posto del più risalente FR-F2 che è in servizio con le Forze Armate francesi dagli anni Ottanta del passato secolo.

Insieme al fucile H&K 416F, il FPSA rinnova le armi leggere in dotazione alla fanteria dell’Armée de Terre e delle altre Forze Armate di Parigi.

Fonte e foto: Direction générale de l’armement FR

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui