giovedì, Ottobre 28, 2021

Orizzonte Qatar per l’M-346 Master (ma anche Marina ed Esercito)

-

Le trattative tra Roma e Doha sarebbero ormai giunte ad un passo dalla conclusione con un ulteriore rafforzamento dei rapporti tra i due paesi che premia l’industria italiana.

Sul piatto c’è la partecipazione dell’Aeronautica qatariota all’International Training Flight School con sede a Galatina e frutto della collaborazione tra Aeronautica Militare e Leonardo.

Oltre a questo si apre la concreta possibilità, sarebbe solo questione di tempo, dell’ufficializzazione della vendita dei M-346 Master al Qatar come parte di un accordo molto più ampio.

Il Ministro Guerini è giunto il 10 novembre a Doha dove ha iniziato una serie di incontri ad alti livelli per discutere di politica internazionale, Libia ed Afghanistan, ma anche di “affari”.

Nel 2018 l’M-346 è stato presentato in Qatar come parte di un tour organizzato in collaborazione tra Aeronautica e Leonardo che ha aperto la strada nel 2019 ad una duplice visita dei qatarioti in Italia: ad aprile a Galatina per assistere alle operazioni addestrative degli M-346 ed a luglio sempre a Galatina presso l’IFTS.

Oltre all’Aeronautica anche Marina ed Esercito hanno un ruolo predominante.

Marina

Fincantieri, uno dei più importanti complessi cantieristici al mondo, e il Ministero della Difesa del Qatar, attraverso Barzan Holdings, società posseduta al 100% dal Ministero della Difesa del Qatar e responsabile per il potenziamento delle capacità militari delle Forze Armate dello Stato, hanno firmato a gennaio 2020 un Memorandum of Understanding (MoU) volto a rafforzare la partnership strategica attraverso la valutazione e gli studi di nuove tecnologie e capacità, che potrebbe portare alla futura acquisizione di nuove unità già nel 2020.

Il Gruppo, infatti, ha firmato nel giugno 2016 un importante contratto con il Ministero della Difesa del Qatar, del valore di quasi 4 miliardi di euro, per la fornitura di sette navi di superficie, attualmente in corso di costruzione nei cantieri italiani del Gruppo. Il contratto include la costruzione di quattro Corvette della lunghezza di oltre 100 metri, una Nave Anfibia (LPD – Landing Platform Dock) e due Pattugliatori (OPV – Offshore Patrol Vessel) e dei servizi di supporto in Qatar per ulteriori 10 anni dopo la consegna delle unità.

Esercito

Per quanto riguarda l’Esercito, il Capo di Stato Maggiore Gen. Farina, ha sottoscritto con il Generale Al-Khayairi un accordo per migliorare le cooperazione tra le due Forze Armate con la possibilità per l’EI di condurre esercitazioni e sessioni di addestramento con le forze qatariote. All’interno di questo accordo c’è lo spazio che potrebbe dare il via alla fornitura dei nuovi Centauro II.

Elicotteri

foto Hellis.com

Non bisogna nemmeno dimenticare che il 14 marzo 2018 Leonardo e il Qatar hanno firmato un contratto che prevede la fornitura di 16 elicotteri NH90 TTH (versione terrestre), prodotti da Airbus, e di 12 NH90 NFH (versione navale), prodotti da Leonardo. Il valore stimato è di 579 milioni per i TTH e 564 milioni per gli NFH. Al costo delle macchine si aggiungono optional e servizi annessi per un totale di circa 3 miliardi di euro.

Ultime notizie

La Marina della Corea del Sud ha ricevuto il cacciatorpediniere Gwanggaeto il Grande aggiornato, dopo un periodo di oltre...
Krauss-Maffei Wegmann (KMW) ha simbolicamente consegnato il primo di un totale di sei sistemi di posa di ponti LEGUAN...
Il Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord ha esteso fino al 2035 il suo accordo di...
La fregata NRP Bartolomeu Dias (F 333), prima delle due fregate M in servizio con la Marina Portoghese, è...

Da leggere

Nel Pacifico un Wildcat HMA Mk2 della Royal Navy esegue il lancio di un missile Martlet

La Royal Navy ha testato con successo un nuovo...

General Atomics e Boeing per un laser da 300 kW per l’U.S Army

Un team formato da General Atomics Electromagnetic Systems (GA-EMS)...