Ottawa proroga il termine per la presentazione di proposte preliminari per il Future Fighter Capability Project

0
172
A Royal Canadian Air Force (RCAF) CF-18 Hornet, 4-Wing, takes off from Cold Lake, Alberta, Canada during the second Tiger Meet of the Americas. The Hornet is carrying two types of Air Combat Maneuvering Instrumentation (ACMI) pods on the wing tips. The Tiger Meet of the Americas, first ever held in Canada, inaugurated in 2001 in the Western Hemisphere to carry on the Tiger tradition of the long-established European original experience; promoting solidarity and operational understanding between NATO members. The Meet attracted 400 participants and over 20 aircraft, with at least 6 fighter jets painted in distinctive "Tiger" schemes. For a squadron to be invited, only one simple criterion required, the unit must have a Tiger or other big cat on their unit's insignia or as a mascot.

‎Il Governo Canadese ha concesso una proroga per la presentazione di proposte preliminari per il Future Fighter Capability Project (FFCP). ‎

‎Il progetto è volto a selezionare un aereo da combattimento avanzato per la sostituzione degli attuali CF-18. Infatti, gli attuali Hornet sono in servizio dagli anni ottanta del secolo scorso, pur recentemente integrati da esemplari già australiani.

Risultato immagini per cf-18

‎FFCP prevede l’acquisto di 88 moderni aerei da combattimento, attrezzature e armi correlate, compresi i servizi di addestramento e di supporto logistico.‎

‎Pertanto, il Governo di Ottawa, su richiesta dell’industria, ha prorogato il termine per il completamento e la presentazione delle proposte dal 30 marzo al 30 giugno 2020. ‎

Criteri di valutazione

‎La valutazione di tutte le proposte avverrà sulla base di criteri di capacità (60%), costi (20%) e benefici economici (20%) in termini di ritorni industriali.

La proroga del termine è stata concessa per permettere una selezione aperta, equa e trasparente. ‎

‎Conseguentemente, il Governo di Ottawa spera di ricevere buone proposte atte a soddisfare i requisiti tecnici, costi ed economici.

Il vincitore delle gara dovrebbe essere proclamato entro il 2022 ed i primi velivoli consegnati nel 2025.

Società partecipanti

Alla presentazione delle proposte sono state invitate la svedese ‎Saab (Gripen) e le statunitensi Boeing (Advanced Super Hornet) e Lockheed Martin (Lightning). Peraltro, nei mesi scorsi si è registrata la rinuncia di Dassault che offriva il Rafale e di Airbus che presentava il Typhoon. ‎

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui