sabato, Ottobre 16, 2021

Parte il programma per i nuovi sottomarini U-212 NFS della Marina Militare

-

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea è stato pubblicato l’avviso volontario per la trasparenza ex ante della fornitura di sottomarini per l’Italia.

Trattasi del programma U-212 NFS che prevede la costruzione di quattro nuovi battelli per la Marina Militare (2+2) che saranno acquistati tramite l’OCCAR, l’Organizzazione  Congiunta per la Cooperazione in materia di Armamenti.

Il detto programma prevede anche la fornitura del relativo supporto tecnico-logistico dei nuovi battelli e di un centro addestrativo.

I sottomarini U212 NFS rappresentano un’evoluzione dei sottomarini U212A (primo e secondo lotto) attualmente operati dalla Marina Militare Italiana e rappresentano lo strumento indispensabile di cui la Marina Militare Italiana necessita per soddisfare le proprie esigenze operative in ambito subacqueo per lo svolgimento dei compiti istituzionali.

Gli U-212 NFS

L’U212 NFS si basa sul progetto dell’U212A le cui Informazioni di Base sono state concesse, attraverso un Accordo di Cooperazione Industriale, dalla German Design Authority (TKMS) a Fincantieri Spa per la costruzione in Italia dei sottomarini NFS per la Marina Militare Italiana. In Europa, solo TKMS e Fincantieri possiedono il know-how tecnico necessario per lo sviluppo e la produzione dei sottomarini U212A; al momento, non vi sono altri cantieri navali europei che hanno costruito questi sottomarini.

Pertanto, l’appalto sarà aggiudicato a Fincantieri Spa mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara ( ai sensi dell’articolo 28, paragrafo 1, lettera e), della direttiva 2009/81 / CE), essendo il cantiere navale italiano l’unico operatore economico in grado di soddisfare i requisiti del programma sia per motivi tecnici che per motivi legati alla tutela dei diritti esclusivi.

Il valore del contratto d’appalto riportato nel avviso è di 1 miliardo e 350 milioni di euro perché copre la costruzione dei primi due sottomarini con l’opzione per l’altra coppia di battelli, mentre il programma nella sua interezza ha un valore di 2 miliardi e 300 milioni come indicato dal DPP 2019.

I nuovi NFS saranno leggermente più lunghi rispetto agli attuali U212A in servizio e saranno dotati di nuove batterie agli ioni di litio messe a punto dall’industria italiana per conferire maggiore autonomia e migliori spunti di velocità con i battelli in immersione.

I nuovi sottomarini, inoltre, saranno dotati di nuovi potenti impianti di guerra elettronica per le attività Elint e Sigint, sempre più importanti, nonché di nuovi sistemi di comunicazione.

La MM, tra le specifiche, prevede anche la possibilità di imbarcare missili da crociera per attacchi di precisione a lungo raggio contro obiettivi terrestri.

Ultime notizie

Naval Group ha consegnato alla Marina Argentina il terzo pattugliatore oceanico l'OPV A.R.A. Storni.La nave, come la precedente...
L'U.S. Army Sentinel A4 Program Office ha assegnato un contratto con procedura velocizzata a Lockheed Martin per iniziare la...
Il cantiere navale francese OCEA ha confermato l'ordine da parte della Marina della Nigeria per una seconda unità idrografica.La...
Russia e Cina hanno pesantemente criticato la nuova alleanza tra Stati Uniti, Regno Unito e Australia (AUKUS) affermando che...

Da leggere

149° Anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito Italiano; l’intervento del Sottosegretario Pucciarelli

149°Anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito, Sottosegretario Pucciarelli:...

Incidente per MH-60R della RAN nel Mare delle Filippine

Un elicottero Sikorsky MH-60R Seahawk della Royal Australian Navy...