fbpx

Per la fine del 2025 Boeing completerà la produzione dei Super Hornet

Boeing prevede di completare la produzione di nuova costruzione del caccia F/A-18 Super Hornet alla fine del 2025 dopo la consegna degli ultimi caccia della US Navy. 

La produzione potrebbe essere estesa al 2027 se il Super Hornet fosse selezionato da un cliente internazionale.

Per soddisfare la domanda di prodotti e servizi per la difesa, Boeing prevede di continuare ad assumere anno dopo anno per i prossimi cinque presso il suo sito di St. Louis. Lo scorso anno nella regione sono state assunte più di 900 persone.

La decisione di interrompere la produzione del Super Hornet per mancanza di commesse permetterà, comunque, a Boeing di reindirizzare le risorse per le strutture destinate ai futuri programmi di aeromobili militari, come il nuovo Advanced Composite Fabrication Center in Arizona ed il nuovo impianto di produzione MQ-25 presso l’aeroporto MidAmerica St. Louis, che rappresentano un investimento di oltre 1 miliardo di dollari.

Boeing ha investito 700 milioni di dollari negli aggiornamenti dell’infrastruttura di St. Louis durante l’ultimo decennio, consentendo l’introduzione di nuove tecniche di progettazione e costruzione che semplificano i processi e migliorano la qualità iniziale.

Inoltre, sarà aumentata la produzione di nuovi programmi critici di difesa come il velivolo d’addestramento avanzato T-7A Red Hawk ed il primo velivolo di rifornimento autonomo schierato da portaerei, l’MQ-25 Stingray, insieme alla produzione in corso dei nuovi caccia F-15EX Eagle II e componenti alari del velivolo 777X. 

Boeing continuerà a sviluppare capacità avanzate e aggiornamenti per la flotta globale F/A-18 Super Hornet e EA-18G Growler. Nel corso del prossimo decennio, tutti i Super Hornet Block II in Service Life Modification riceveranno la suite di funzionalità Block III. 

Infine, Boeing continuerà ad aggiornare ed aggiungere capacità avanzate di attacco elettronico come parte delle modifiche in corso sulla linea Growler.

Fonte e foto @Boeing

Articolo precedente

Gli aiuti militari svedesi alla Ucraina

Prossimo articolo

Veicoli leggeri Isuzu D-Max per le IDF

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie