fbpx

Possibile collaborazione tra Brasile ed India nel settore dei sottomarini

Entro la fine di marzo, il Presidente francese Emmanuel Macron visiterà il Brasile con l’obiettivo di espandere la penetrazione dell’industria di Parigi nel mercato dell’energia nucleare nel Paese sudamericano. Una delle principali aree di interesse brasiliano è l’installazione di piccoli reattori nucleari per la generazione di elettricità e stipulare potenziali accordi militari. Attualmente, il Brasile nel ambito del Programma di Sviluppo dei Sottomarini (PROSUB) utilizza la tecnologia francese per i suoi sottomarini classe “Riachuelo” derivati dallo Scorpène di Naval Group, di cui nel Paese è in corso la costruzione di quattro battelli.

Rispetto agli Scorpène “originali” i battelli della classe “Riachuelo” sono più lunghi (66,4 metri vs 71,62) e pesanti (1.717 vs 1.870 tonnellate). La sezione aggiuntiva, aggiunta a poppa della vela, ospita spazio extra per equipaggio e scorte alimentari. Questi sottomarini imbarcano 31 membri d’equipaggio e possono essere armati con siluri pesanti, missili a cambiamento d’ambiente e mine.

All’interno dell’accordo con la Francia e Naval Group per i sottomarini classe “Riachuelo” è prevista l’assistenza di Parigi nel programma brasiliano per la costruzione di un SSN o sottomarino d’attacco a propulsione nucleare.

Attualmente, la Marina Brasiliana sta anche esplorando una possibile partnership con l’India, considerando la sua esperienza nei settori strategici. I colloqui tra i due Paesi raggiungeranno un nuovo livello con il dialogo ministeriale inaugurale 2+2 che si terrà a Nuova Delhi il prossimo aprile.

Tra i diversi settori oggetto di discussione tra Brasile ed India, questa partnership potrebbe portare ad una collaborazione nel campo della manutenzione e della tecnologia dei sottomarini. Infatti, entrambi i Paesi potrebbero beneficiare dello scambio tecnologico e della cooperazione reciproca, considerando che il Brasile ha una flotta di sottomarini derivati della classe Scorpène e l’India ha un programma nazionale di sottomarini, il Project 75 o classe Khanderi, che è lo Scorpène adattato alle esigenze della Marina di Nuova Delhi.

Pertanto, le trattative in corso tra le due Marine mirano a ridurre i costi di manutenzione e riparazione dei sottomarini Scorpène in Brasile. Ciò potrebbe includere la condivisione di conoscenze, programmi di formazione congiunti e lo sviluppo di strutture di manutenzione in cooperazione.

Infine, la partnership prossima ventura potrebbe facilitare lo sviluppo del programma brasiliano di sottomarini d’attacco a propulsione nucleare, poiché il Brasile potrebbe avvalersi dell’esperienza indiana in questo settore. Ciò potrebbe portare a possibili joint venture ed alla condivisione delle conoscenze nello sviluppo futuro della tecnologia sottomarina a beneficio di entrambe le Marine.

Conclusioni

In conclusione, il Brasile in accordo con la Francia sta cercando di espandere il suo mercato dell’energia nucleare e l’India potrebbe rivelarsi un partner prezioso in questo settore. La collaborazione tra le Marine dei due Paesi punta a ridurre i costi di manutenzione ed a migliorare le capacità sottomarine del Brasile, nonché a sviluppare la tecnologia dei sottomarini a propulsione nucleare e tale partnership potrebbe portare ad una cooperazione più ampia nel settore strategico tra Brasilia e Nuova Delhi.

Foto @Marina Brasiliana e @Marina Indiana

Latest from Blog

Ultime notizie