mercoledì, Ottobre 20, 2021

Prezzo e capacità del KF-X, il caccia 4.5 surcoreano

-

Mancano ormai pochi giorni alla presentazione del primo prototipo del caccia coreano di quarta generazione e mezza KAI KF-X ed iniziano a trapelare i primi dettagli.

Il velivolo sarà svelato durante una cerimonia pubblica il 9 aprile presso lo stabilimento di Sacheon della KAI a distanza di quasi 20 anni da quando il Presidente Kim Dae-jung annunciò lo sviluppo di un caccia “indigeno”.

Per vederlo staccare la ruote da terra bisognerà però attendere ancora qualche mese, almeno fino a maggio del prossimo anno.

Alla cerimonia sarà presente una rappresentanza dell’unico partner straniero del programma, l’Indonesia, con il quale i sudcoreani stanno cercando di raggiungere un accordo per i mancati pagamenti.

E’ probabile che la questione verrà risolta con una riduzione del 10% della partecipazione indonesiana al programma ed il pagamento, tramite un prestito, degli arretrati.

Sono ancora diversi gli aspetti fondamentali da risolvere il caccia di Seul a partire dall’armamento passando per i costi e le versioni.

Prezzo

Il KF-X è nato non solo per fornire una piattaforma idonea alle esigenze della Corea del Sud ma anche per diventare una valida alternativa sul mercato internazionale.

L’area di riferimento è in particolare il sud est asiatico dove Seul spera di attrarre diverse nazioni per creare una sorta di “linea comune”.

Per cercare di sfondare su mercati di paesi non dotati di alti stanziamenti nella Difesa il management della KAI ha cercato di contenere i costi del velivolo.

L’obiettivo della KAI è arrivare a poter offrire il KF-X a 55 milioni di euro (65 milioni di dollari) con costi di manutenzione contenuti.

Secondo l’attuale programma la commercializzazione potrà avvenire a partire dal 2028, presumibilmente dopo il raggiungimento dell’IOC (Initial Operating Capability) da parte della ROKAF.

Armamento

Le prestazioni del KF-X saranno incrementate di volta in volta con l’introduzione di nuove versioni così come avviene per molti altri velivoli.

Tra il 2026 ed il 2028 è prevista la produzione di 40 velivoli “Block 1” e di 80 “Block 2” nel 2032.

Per i “Block 1” è previsto solo armamento Aria-Aria anche se l’introduzione anticipata del missile Taurus KEPD 350, già integrato sugli F-15K della ROKAF, potrebbe accelerare l’acquisizione di capacità Aria-Suolo a lungo raggio.

Rendering del nuovo missile Aria-Suolo sudcoreano a lungo raggio (Fonte: LIG Nex1)

Tutto dipenderà dagli accordi che i sudcoreani raggiungeranno con i tedeschi della Taurus per l’integrazione del KEPD 350 dato che il programma di sviluppo del un vettore nazionale Aria-Suolo “Korean Taurus” non terminerà prima del 2030.

L’armamento aria-aria farà affidamento sui ben noti AIM-9X, AIM-120 e IRIS-T e Meteor.

La certificazione per l’impiego di diverse tipologie di armamento sull’KF-X sarà determinante in chiave esportazione.

Video

Teaser dell’evento di presentazione del caccia

Ultime notizie

Presso il Cantiere Navale Vittoria di Adria è stato varato il nuovo pattugliatore d'altura P.04 “Osum” destinato alla Guardia...
Nella terza decade del mese di settembre sono approdati in Parlamento, alle Commissioni Difesa della Camera dei Deputati e...
Secondo quanto riferito dallo Stato Maggiore delle Forze Armate sud coreane e confermato dal Governo di Tokyo, oggi è...
Il cacciatorpediniere HMS Diamond della classe Type 45, parte del Carrier Strike Group, è nuovamente costretto ad abbandonare la...

Da leggere

Nuovo pattugliatore d’altura P.04 “Osum” per la Guardia di Finanza

Presso il Cantiere Navale Vittoria di Adria è stato...

L’US Army vuole accelerare la consegna dei primi radar Sentinel A4

L'U.S. Army Sentinel A4 Program Office ha assegnato un...